La Juventus ha annunciato con un comunicato che è stata notificata all'uomo mercato Fabio Paratici un'informazione di garanzia, nell'ambito dell'indagine per l'esame di Luis Suarez a Perugia. Questo il comunicato del club bianconero:

Juventus Football Club conferma che in data odierna è stata notificata a Fabio Paratici un’Informazione di garanzia e sul diritto di difesa. Il reato ipotizzato dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Perugia è esclusivamente l’articolo 371 bis c.p.

La Società ribadisce con forza la correttezza dell’operato di Paratici e confida che le indagini in corso contribuiranno a chiarire la sua posizione in tempi ragionevoli.

L'indagine sull'esame di italiano di Suarez

Lo scorso settembre l'attaccante Luis Suarez ha effettuato l'esame di italiano all'Università per Stranieri di Perugia. Quell'esame è stato una farsa, ciò è emerso da ulteriori accertamenti condotti dalla Guardia di Finanza coordinata dalla Procura di Perugia. Suarez superò l'esame in mezz'ora, esame che gli avrebbe permesso di prendere la cittadinanza italiana. In base ai riscontri e al materiale raccolto le Fiamme Gialle hanno eseguito la sospensione dall'attività per 8 mesi della Rettrice dell'Ateneo Giuliana Grego, del direttore Simone Olivieri e dei professori che esaminarono il giocatore. Nell'inchiesta condotta dalla Procura figurano anche alcuni dirigenti della Juventus.

Cosa dice l’articolo 371 bis c.p.

Il reato ipotizzato dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Perugia per il dirigente della Juventus Fabio Paratici è quello relativo all'articolo 371 bis c.p.. Il reato è quello di false informazioni e punisce: "chiunque, nel corso di un procedimento penale, richiesto dal pubblico ministero o dal procuratore della Corte penale internazionale di fornire informazioni ai fini delle indagini, rende dichiarazioni false ovvero tace, in tutto o in parte, ciò che sa intorno ai fatti sui quali viene sentito".

Il coinvolgimento di Paratici nell'esame di Suarez

Una settimana dopo l'esame di italiano di Suarez vennero diffuse delle intercettazioni della Guardia di Finanza che stava già indagando sull'Università per Stranieri di Perugia e vennero fatti i nomi di alcuni dirigenti della Juventus. E per la prima volta venne fatto il nome di Fabio Paratici, si disse che avrebbe fatto una telefonata, esattamente uscì la frase: "Ha chiamato". Il ruolo del dirigente juventino però non è stato mai chiaro in questa vicenda. Ora è arrivata l'informazione di garanzia della Procura di Perugia.