23 Settembre 2021
13:22

Fabio Cannavaro rescinde con il Guangzhou: Evergrande in ginocchio come Suning

Il capitano dell’Italia campione del mondo 2006 lascia il Guangzhou Evergrande. Cannavaro, che da quattro stagioni era l’allenatore del club, ha rescisso il contratto con il Guangzhou, che paga la crisi economica di Evergrande. Tecnico dal 2017, l’ex difensore ha vinto un campionato e una Supercoppa di Cina con il Guangzhou.
A cura di Alessio Morra

Fabio Cannavaro dopo cinque stagioni lascia la Cina. L'ex difensore ha rescisso il contratto con il Guanzhou Evergrande, la crisi di Evergrande ha coinvolto anche il club più vincente del calcio cinese. La notizia è stata riferita dalla testata cinese sohu.com. Il capitano dell'Italia campione del mondo 2006 non è rientrato a Guangzhou per guidare la squadra, perché l'allenatore e la società hanno trovato un accordo per la risoluzione consensuale dell'accordo che era in scadenza nel 2023, un accordo da 12 milioni di euro netti per Cannavaro. La notizia non è stata né confermata né smentita dal club, ma nemmeno dal calciatore, che nelle ultime settimane è stato in giro per l'Europa per aggiornarsi e per seguire dal vivo alcuni incontri, è stato al Maradona per Napoli-Juventus e ora volerà in Inghilterra per seguire alcuni match di Premier League. Al suo posto sarà promosso Zhe Lì, che è uno degli attaccanti del Guangzhou. Non si sa se continuerà l'attività di questo club, in Cina c'è chi prospetta per il Guangzhou Evergrande lo stesso copione dello Jiangsu di Suning, che dopo aver smantellato è scomparso dall'attività calcistica.

Il napoletano dopo aver lasciato l'attività proprio con il Guangzhou aveva intrapreso la sua attività di allenatore nel 2015, l'esperienza si chiuse male, con un esonero. Cannavaro è rimasto in Asia, ha guidato per una stagione l'Al-Nassr prima di firmare per il Tianjin Quanjian, con cui ha vissuto due annate eccellenti: promozione nella Super League cinese e 3° posto. Il Guangzhou lo rimette sotto contratto: due secondi posti e un titolo vinto per Cannavaro, che ha mostrato ottime qualità anche da allenatore. Ha vinto anche una Supercoppa cinese, e come massimo risultato nella Champions League asiatica vanta una semifinale. Ora l'allenatore è libero e chissà che non possa tornare dopo tanti anni in Italia.

Perché non ci sarà più un altro Pallone d’Oro come quello vinto da Fabio Cannavaro
Perché non ci sarà più un altro Pallone d’Oro come quello vinto da Fabio Cannavaro
Kjaer operato al ginocchio, i tempi di recupero gelano il Milan: fuori 6 mesi
Kjaer operato al ginocchio, i tempi di recupero gelano il Milan: fuori 6 mesi
Kjaer esce in barella in Genoa-Milan: probabile distorsione al ginocchio
Kjaer esce in barella in Genoa-Milan: probabile distorsione al ginocchio
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni