1.647 CONDIVISIONI
Mondiali in Qatar 2022

Lo stacco di En-Nesyri è favoloso, più in alto di Cristiano Ronaldo: istanti che scrivono la storia

Il gol di testa di En-Nesyri è già nella storia ma l’attaccante marocchino ha superato anche lo stacco di Cristiano Ronaldo contro la Sampdoria: ha colpito il pallone a 2,78 metri di altezza.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Vito Lamorte
1.647 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Mondiali in Qatar 2022

Youssef En-Nesyri è entrato nei libri di storia del calcio africano e di quello mondiale. L'attaccante del Marocco è l'eroe di un paese e di un continente dopo il suo gol contro il Portogallo che ha reso la sua nazionale la prima semifinalista africana nella storia della Coppa del Mondo.

Il calciatore del Siviglia è stato bravissimo a prendere il tempo a Diogo Costa, che ha bucato completamente l'uscita, e con un fantastico stacco dei testa è salito al cielo di Doha per scrivere, inconsapevolmente, un momento leggendario.

La rete realizzata da En-Nesyri è storica sotto ogni aspetto, visto che il giocatore marocchino ha colpito il pallone a 2,78 metri di altezza: a riportare questo dato è beIN SPORTS attraverso il suo account Twitter, che ha sottolineato come l'attaccante del Siviglia ha superato il colpo di testa di Cristiano Ronaldo contro la Sampdoria (2,56 metri).

Si tratta, in entrambi i casi, di due gesti atletici davvero strepitosi.

Alle telecamere non è sfuggita la reazione di Cristiano dopo la strepitosa rete di En-Nesyri: occhi bassi e una faccia afflitta con tanto di sbuffata.

Il fatto che l'abbia realizzato proprio contro il Portogallo, con CR7 che è partito inizialmente dalla panchina e solo dopo è entrato per dare il suo contributo, sembra ancora più un segno del destino. Il portiere Bono ha ceduto a En-Nesyri il suo premio di MVP del match contro i lusitani: un gesto davvero notevole e che mette ancora di più in chiaro che tipo di gruppo sia il Marocco.

L'attaccante marocchino dopo la partita ha dichiarato: "Siamo tutti felici. Sono molto felice per la vittoria, ringrazio i miei compagni e i tifosi. Dopo aver fallito nel 2018, ho detto ai miei compagni che avremmo vinto contro Spagna e Portogallo".

Il calciatore classe 1997 non è riuscito ad avvicinare il record detenuto sempre da Cristiano Ronaldo, che nel 2013 è riuscito a salire fino a 2,93 metri in un match tra il Real Madrid contro il Manchester United, ma in questo momento il suo pensiero è focalizzato su tutt'altro e gli è bastato mandare a casa il Portogallo anche senza primato.

En-Nesyri, che al Siviglia non sta vivendo una grande stagione, ha già segnato due gol in questo Mondiale e l'ultimo è il più importante nella storia del suo paese. Il Marocco giocherà almeno altre due partite, qualunque cosa accadrà, e ha già scritto un pagina incredibile per il calcio africano e quello mondiale.

1.647 CONDIVISIONI
1000 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni