20 Gennaio 2022
16:56

Dopo la fuga dalla Sampdoria, Ihattaren ha trovato una nuova squadra: accordo ad un passo

Una conversazione “molto positiva”: così è stato definito il primo contatto con la Juve che detiene il cartellino dell’ex Psv. Pagato in estate 1,8 milioni, verrà girato in prestito.
A cura di Alessio Pediglieri

Mohamed Ihattaren sta continuando a canalizzare attorno a sé le attenzioni di molte squadre e non solo per le recenti dichiarazioni sulla sua deludente parentesi italiana alla Sampdoria. Acquistato dall'Utrecht in estate dalla Juventus e segnalato come stella nascente del calcio olandese (e non solo) non ha però mai messo piede in campo da inizio stagione. Malgrado questo, adesso è ad un passo da un clamoroso trasferimento, con i bianconeri che stanno trattando la formula migliore per rilanciare il proprio investimento.

Diciannove anni, zero minuti e una fuga. La stagione di Mohamed Ihattaren si riassume in questi pochi e scarni numeri. Giovanissimo, in grado di emergere nel calcio olandese, conquistando la nazionale giovanile (con cui vince un Europeo Under 17 nel 2018) e poi la finestra su quella maggiore, fino all'interessamento della Juventus che lo preleva e lo porta in prestito a Genova, sponda Sampdoria. Dove, però, non giocherà mai: solo una panchina, contro l'Inter, poi il vuoto. Fatto di incomprensioni e difficoltà, fino alla fuga per tornare a casa, dove ha raccontato la propria verità sulla sua avventura italiana. Ricevendo pronte e secche smentite.

Mohamed Ihattaren alla Sampdoria non ha mai giocato: solo una panchina, contro l’Inter
Mohamed Ihattaren alla Sampdoria non ha mai giocato: solo una panchina, contro l’Inter

Ma al di là di quanto dice e si dica sul suo conto, Ihattaren resta un patrimonio cristallino del calcio olandese e non solo. A tal punto che pur non giocando un solo secondo, continua a far parlare di sè in questa finestra di mercato invernale. Il cartellino è della Juventus che, dopo l'addio e il ritorno in Olanda, sta valutando come gestire il talento classe 2002. Su di lui c'era l'Utrecht, pronto a riprenderlo in seno dopo che Ihattaren era tornato ad allenarsi sui campi di casa, ma sull'ex stella delc PSV è piombata prepotentemente un'altra big: l'Ajax.

I Lancieri adesso sono in pole per chiudere l'accordo con la Juventus che ha deciso di insistere sul giocatore, che nel 2019 era stato inserito dalla FIFA tra i 50 talenti più promettenti sul fronte internazionale: acquistato per 1,8 milioni di euro verrà girato solamente in prestito fino a fine stagione. Nessuna cessione definitiva, nessun obbligo di riscatto ma al momento solo la definizione dell'eventuale diritto da stabilire per giugno. L'intento è che Ihattaren riemerga e dimostri ancora una volta la sua classe. potrà farlo in una scuola di prima qualità, per la felicità della Juve che non molla il cartellino.

A spingere per averlo in formazione da subito sembra sia stato lo stesso Ten Hag, il tecnico dei Lancieri che – secondo il De Telegraaf – è sicuro di poterlo trasformare da diamante grezzo a gioiello di valore. L'agente di Ihattaren, Ali Dursun, ha già parlato con il direttore dei Lancieri, Marc Overmars e la squadra di Amsterdam ha ricevuto feedback positivi anche da Gerald Vanenburg, che nelle ultime settimane ha guidato Ihattaren negli allenamenti individuali. Una "conversazione molto positiva" hanno fatto sapere dall'Ajax con cui la Juve sta oramai trattando i dettagli.

Vidal esce allo scoperto, strano sondaggio per scegliere la nuova squadra: due opzioni
Vidal esce allo scoperto, strano sondaggio per scegliere la nuova squadra: due opzioni
La nuova classifica della Serie A: da oggi dopo quattro mesi cambia (quasi) tutto
La nuova classifica della Serie A: da oggi dopo quattro mesi cambia (quasi) tutto
Milinkovic-Savic alla Juve, è partito l'assalto: strappato il primo sì al Sergente
Milinkovic-Savic alla Juve, è partito l'assalto: strappato il primo sì al Sergente
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni