121 CONDIVISIONI

De Laurentiis shock: “Siamo quasi come delle mign*tte che battono il marciapiede”

Il discorso di Aurelio De Laurentiis alla presentazione del libro dell’agente Fifa Mario Giuffredi. A proposito del concetto relativo ai sogni esprime la sua riflessione: “Ogni persona che ha un sogno non può che essere una persona da strada. Siamo quasi delle mign*tte che battono il marciapiede”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Fabrizio Rinelli
121 CONDIVISIONI
Immagine

C'era anche Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, alla presentazione del libro dell’agente Fifa Mario Giuffredi. Quest'ultimo ha messo in mostra “La strada di un sogno. La mia vita da procuratore” in cui si racchiude un po' tutto il suo percorso professionale fatto di aneddoti e curiosità. Postfazione del capitano del Napoli, Giovanni Di Lorenzo, presente all'evento insieme a tanti altri esponenti del mondo del calcio tra cui proprio il patron del club partenopeo. Il suo intervento però ha fatto discutere molto, soprattutto per i toni espressi. In un video diventato virale, De Laurentiis prende la parola e parlando anche di Ucraina-Italia fa anche una riflessione sul concetto di "sogno"

Al suo fianco Nicola Lombardo, capo della comunicazione del club campano, ma anche Matteo Politano appostato alle spalle del patron azzurro e si scorge proprio all'interno del filmato. De Laurentiis dice la sua a proposito del libro e di Giuffredi con un discorso molto complesso. “Mario fa un lavoro complicatissimo e tutti coloro che lo fanno sono degli irrazionali – ha spiegato – Con degli irrazionali non si può che discutere fino a venire a un confronto pesante. Ma da questo si traccia la strada per un percorso insieme". A questo punto De Laurentiis spiega un concetto: "Ogni persona che ha un sogno non può che essere una persona da strada – ha detto – Tutti noi siamo persone che fanno la strada siamo quasi delle mign*tte che battono il marciapiede".

@spazionapoli

Aurelio #DeLaurentiis senza freni alla presentazione del libro di Mario Giuffredi: stoccata all’#Italia riguardo il rigore non concesso all’Ucraina! #Napoli #AurelioDeLaurentiis #UcrainaItalia

♬ suono originale – Spazio Napoli

Ha usato un termine forte e Politano a stento riesce a trattenere una risata che però si scorge inevitabilmente sul suo viso. "Non vorrei aver fatto una sottolineatura infelice" dice allora De Laurentiis provando ad aggiustare il tiro per poi spiegare e contestualizzare il suo paragone. "Noi battendo il marciapiede riusciamo a percepire tutte le peculiarità che nel quotidiano custodiscono e costituiscono il sogno – ha detto – Noi in qualche modo interpretiamo i sogni degli altri oltre che i nostri".

A questo punto da qui apre anche il discorso Nazionale tirando in ballo la partita dell'Italia contro l'Ucraina: "Mario interpreta i sogni di tutti quelli che amerebbero vedere magari non rubare una partita come quella di ieri sera in cui mancava un rigore – ha tuonato il presidente del Napoli – Ma avete giocato molto bene (guardando Di Lorenzo, ndr), poche volte ho visto la Nazionale nel periodo recente in questo modo. Però gli altri erano tosti, bravi, motivati da una guerra che li incalza e avevano da rappresentare un sogno di libertà”.

121 CONDIVISIONI
De Laurentiis aveva Haaland in pugno per 50 milioni: "Raiola aveva già organizzato tutto"
De Laurentiis aveva Haaland in pugno per 50 milioni: "Raiola aveva già organizzato tutto"
De Laurentiis dice che il campionato di Serie A è falsato: colpa di alcune squadre
De Laurentiis dice che il campionato di Serie A è falsato: colpa di alcune squadre
Perché De Laurentiis ha chiuso con DAZN e cosa rischia il Napoli adesso
Perché De Laurentiis ha chiuso con DAZN e cosa rischia il Napoli adesso
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views