Da oltre un mese il mondo vive con la paura del Coronavirus, che in Cina, dov’è nato, ha fatto oltre 2000 vittime. In Lombardia sei persone sono state contagiate, una di queste è in condizioni serie. Lo sport in Cina si è fermato in modo totale. Sono una miriade gli eventi cancellati o rinviati, come è stato per il Gran Premio di Shanghai e anche per il campionato di calcio cinese che sarebbe dovuto iniziare in questo fine settimana e che è stato rinviato a data da destinarsi. E non si capisce quando può iniziare il campionato.

Rinviato l’inizio del campionato di calcio cinese

Nel weekend del 21 e 22 febbraio era previsto l’inizio del campionato di calcio della Cina, la Chinese Super League. E invece, ovviamente, è stato tutto rinviato e da tempo, ma per il momento non si sa e non si capisce quando possa riprendere la normale attività. Considerato che il Gran Premio di Formula 1, in programma il 19 aprile, è stato rinviato, è chiaro che anche il pallone non riprenderà a rotolare tanto rapidamente.

Il caso della nazionale di calcio femminile

La nazionale di calcio femminile della Cina sta cercando di ottenere la qualificazione per i Giochi Olimpici di Tokyo. E le partite casalinghe la nazionale cinese non le sta disputando ovviamente in Cina, ma le gioca in Australia dove oggi ha affrontato la Corea del Sud. Una precauzione giusta, ma che naturalmente crea una situazione di svantaggio alla Cina.

I calciatori del campionato cinese sono in vacanza

Non si sa quando ripartirà il campionato e ovviamente i giocatori non possono rimanere in Cina, per questo in molti sono tornati nei paesi d’origine o si stanno rilassando con delle lunghissime vacanze. El Shaarawy dopo essere stato a Dubai ora è a Roma, l’ex Chelsea Oscar è tornato in Brasile mentre Marek Hamsik, vecchio capitano del Napoli, è in Slovacchia. Fabio Cannavaro, allenatore del Guangzhou Evergrande, è stato avvistato lunedì a Londra sugli spalti di Stamford Bridge in Chelsea-Manchester United.

🙃💪🏼⚽️☀️

A post shared by Stephan El Shaarawy (@stewel92) on