Alla vigilia della partita che aprirà gli Europei del 2021 tra Italia e Turchia hanno parlato il c.t. Roberto Mancini e capitan Giorgio Chiellini, che per la prima volta in una grande manifestazione guiderà gli Azzurri in campo. Il difensore della Juventus ha esperienza da vendere, 107 le presenze in Nazionale, e non vede l'ora di togliersi grandi soddisfazioni anche con la Nazionale. Ha rilasciato un'intervista a Sky Sport 24 il difensore

Le prime ore da capitano le vivo con grande entusiasmo. Non vedevamo l’ora, abbiamo aspettato anche un anno in più per giocare questo Europeo. Da quando ci siamo radunati in Sardegna sogniamo di essere qui. Siamo contenti di essere qui. Lo stadio è pronto per la partita e ci saranno delle persone sugli spalti. È tutto pronto, già da oggi iniziamo a respirare un’adrenalina diversa, un ambiente diverso e non vediamo l’ora di arrivare a domani sera. Bisogna viverla con serenità e grande entusiasmo. Ci siamo preparati bene ed entreremo in campo con entusiasmo e fiducia.

Chiellini ricorda Italia-Svezia, il playoff Mondiale 2018

L'Italia torna a giocare una grande manifestazione dopo cinque anni, tre anni fa saltò il Mondiale di Russia e quel fallimento è ancora presente nel cammino degli Azzurri. Chiellini nella conferenza stampa della vigilia è tornato sull'eliminazione subita con la Svezia nel playoff dei Mondiali 2018:

La voglia di rifarci, di rivivere un torneo, una competizione da protagonisti, è tanta. La sconfitta di Milano con la Svezia è una cosa che ci rimane dentro, non potremo mai cancellarla. Però in questi anni abbiamo trasformato quella delusione in entusiasmo e voglia di far bene. Questo sentimento non c'è solo in noi ma in tutti i tifosi di questa Nazionale. Non sapete in quanti, in questa settimana, si stanno galvanizzando in attesa di questa gara che manca da 5 anni. Non vediamo l'ora di scendere in campo e vivere queste emozioni.

Pellegrini salta gli Europei: "Ci mancherà"

Poi Chiellini, da vero capitano, ha dedicato un pensiero a Lorenzo Pellegrini, il centrocampista della Roma che a causa di un infortunio muscolare sarà costretto a saltare gli Europei, al suo posto c'è Castrovilli della Fiorentina:

A un giorno dall’inizio dell’Europeo è brutto. Era dispiaciuto e ci mancherà, ma rimarrà sempre dentro questo gruppo. Siamo solo in 26 a partecipare a questo Europeo, ma in realtà siamo un gruppo molto più grande composto tutti quelli che hanno partecipato alla fase di qualificazione.

Attenzione alla Turchia

Chiellini ha parlato anche della Turchia, primo avversario della Nazionale. La squadra di Calhanoglu e Yilmaz non è un avversario da prendere sottogamba ed è forse il peggior avversario da trovare all'esordio:

La Turchia è una squadra forte, la conoscevamo già e ci sono alcuni giocatori che giocano in Italia. sarà una partita difficile con una squadra pericolosa che può farci male. Quando giocano per la Turchia tirano qualcosa in più e spesso fanno delle prestazioni migliori rispetto a quando giocano per il club. Anche noi siamo emozionati di giocare col pubblico e questo ci aiuterà a fare meglio.