L'UEFA ha reso noto la vittoria d'ufficio del Linfield per 3-0 sul Drita FC nella gara valida per il turno preliminare della Champions League 2020/21 che si sarebbe dovuta giocare martedì ma è stata annullata a causa di due positivi al Coronavirus nella squadra balcanica. La questione è stata presa in carico dall'Organo Disciplinare e di Controllo UEFA e la decisione è arrivata in conformità con l'Allegato I del regolamento della UEFA Champions League 2020/21. La partita ha dato accesso al primo turno della fase di qualificazione della massima competizione europea per club.

Nel primo pomeriggio di martedì, giorno in cui si sarebbe dovuto giocare il match, l'UEFA ha reso noto che "un secondo giocatore" per Drita era risultato positivo al Covid-19 nella giornata di lunedì 10 agosto dopo essere risultato negativo venerdì 7: prima di recarsi in Svizzera l'intera squadra kosovara è risultata negativa ma dal suo approdo in terra elvetica sono state riscontrate due positività e la squadra è stata messa in quarantena dopo la decisione dell'ente governativo europeo del calcio e delle autorità sanitarie svizzere.

La squadra kosovara del Drita non ha preso bene la decisione è ha reso noto il suo rammarico con un comunicato che è stato diffuso anche sui canali social del club: "La UEFA ha deciso che abbiamo perso la partita 3: 0! Questa decisione è strana e veloce da un'organizzazione come la UEFA senza chiedere ulteriori spiegazioni o dichiarazioni al nostro club. La ragione principale di questa decisione era che la partita non poteva essere rinviata per più di tre giorni (14 agosto). Hanno dato la colpa alle autorità svizzere perché hanno chiesto una quarantena di 10 giorni per il nostro club, e altre ragioni che non hanno nulla a che fare con noi ma hanno tutto a che fare con l'organizzatore di questa competizione che è la stessa UEFA. Siamo profondamente indignati per questa decisione improvvisa e soggettiva. Ora spetta al nostro club consegnare la questione nelle mani dei nostri avvocati per seguire tutte le strade legali fino alla fine. Grazie a tutti i nostri fan per averci supportato, questa non è la fine".