È una Lazio che vuol continuare a stupire quella che si presenta ai nastri di partenza del 2020. Mentre la squadra di Simone Inzaghi è già concentrata sulla sfida contro il Brescia di Mario Balotelli, in società continua il lavoro di Igli Tare e degli altri dirigenti biancocelesti. Il primo colpo di mercato invernale verrà praticamente annunciato tra poche ore e si tratta dell'argentino Gonzalo Escalante. Il club romano ha in pratica definito l'arrivo a giugno, e a parametro zero, dell'attuale centrocampista e capitano dell'Eibar: profilo che la Lazio stava monitorano da tempo.

La tempestività di Tare è stata decisiva nell'operazione. Al classe '93, che dovrebbe firmare con la Lazio un contratto di quattro anni a 1,5 milioni bonus compresi a stagione, erano infatti arrivate anche le offerte del Valencia, Villarreal, Lione, Marsiglia e dei messicani del Cruz Azul che avevano messo sul piatto oltre due milioni di euro a stagione.

Gonzalo Escalante e l'esperienza a Catania

Nato a Bella Vista, località situata nella provincia di Buenos Aires, e dotato di passaporto italiano, Gonzalo Escalante è cresciuto nelle giovanili del Boca Juniors: squadra con cui ha debuttato nel massimo campionato argentino nella stagione 2012-2013. Di lui si innamorò Pablo Cosentino, che ai tempi della sua esperienza da amministratore delegato del Catania lo portò in Italia nel 2014 facendolo tesserare dal club siciliano. Poco più che ventenne, Escalante giocò così 26 presenze (con un gol) in Serie B con la maglia rossoazzurra, prima di trasferirsi all'Eibar nel 2015.

Come e dove potrebbe giocare nella Lazio

Secondo i piani di Tare e di Simone Inzaghi, Escalante potrebbe essere un'ottima alternativa a Lucas Leiva nel 3-5-2 laziale. L'argentino ha però dimostrato di cavarsela anche in un 4-4-2, dove si muove da mediano incontrista, o in un eventuale 4-3-3: modulo che lo vedrebbe protagonista da interno destro. La sua duttilità, oltre ad una buona tecnica e alla sua capacità di far girare velocemente il pallone, sono state decisive per arrivare all'accordo e all'imminente firma sul contratto con la Lazio.