Reduce da tre sconfitte consecutive, l'Udinese di Luca Gotti cerca di uscire dalla crisi grazie anche al secondo colpo di mercato invernale. Dopo l'arrivo di Zeegelaar, il club della famiglia Pozzo ha infatti tesserato Sebastian Prödl: trentaduenne difensore austriaco, che dopo cinque stagioni al Watford ha rescisso con gli inglesi proprio per firmare con l'Udinese. Il club friulano ha dunque pescato dalla lista degli svincolati (giocatori che hanno tempo fino al 31 marzo per trovare una nuova squadra) per puntellare la difesa e portare a casa un giocatore in grado di aggiungere esperienza internazionale al pacchetto difensivo.

Cresciuto calcisticamente nello Sturm Graz, club con il quale ha debuttato nella stagione 2006/2007, Sebastian Prödl ha infatti militato in Bundesliga e in Premier League. Oltre alle presenze messe a referto con Werder Brema e Watford, il difensore è anche sceso in campo in oltre settanta partite con la Nazionale austriaca: portando al braccio, in molte di queste, la fascia da capitano.

Il possibile debutto con l'Udinese

A dare l'annuncio dell'acquisto, dopo le visite mediche e la firma, ci ha pensato il sito dello stesso club bianconero, che ha in breve raccontato il curriculum del nuovo giocatore di Gotti: "Prödl è un difensore dalla grande forza fisica, dotato di un'ottima abilità nel gioco aereo, fondamentale in cui può sfruttare i suoi 194 cm di altezza. Il difensore austriaco ha sottoscritto un contratto che lo legherà al club fino al 30 giugno 2021".

Reduce da sole tre presenze in questa stagione, Sebastian Prödl avrà dunque bisogno di recuperare la condizione fisica nei prossimi allenamenti con la squadra bianconera prima di scendere in campo. Per la prossima gara di Brescia sarà infatti difficile vederlo in azione, più probabile invece un suo debutto nel successivo match del prossimo 16 febbraio, in programma alla ‘Dacia Arena' contro l'Hellas Verona.