22 Giugno 2020
21:16

BeIN Sports oscura la Serie A: “Non trasmettiamo per motivi legali”. Lega valuta assemblea d’urgenza

beIN Sports non ha trasmesso le gare della Serie A nello scorso weekend e ha annunciato che non lo farà fino alla fine del campionato per motivi legali. Si tratta del terzo investitore dopo Sky e Dazn, e questa situazione rappresenterebbe una perdita economica pesantissima. La Lega sta pensando di convocare un’assemblea d’urgenza e alcuni club vorrebbero chiedere le dimissioni di Luigi De Siervo.
A cura di Vito Lamorte

Dopo aver risolto la diatriba sui protocolli sanitari, la Serie A deve fare i conti con un enorme problema sui diritti televisivi all'estero. Le gare del nostro campionato, che è ripartito sabato 20 giugno dopo le gare di Coppa Italia, non state mandate in onda da beIn Sports nei 35 paesi dove solitamente trasmette, tra cui la Francia e il Medio Oriente, e secondo un annuncio fatto nel pomeriggio sarà così fino alla fine del campionato. Questa decisione dell'emittente del Qatar potrebbe rappresentare un grosso problema per la Lega di A perché si tratta di un cliente fondamentale per i diritti internazionali del nostro torneo, dato che beIN Sports contribuisce a circa più di un terzo del totale del valore dei diritti esteri della Serie A, terzo investitore dopo Sky e Dazn, con circa 130 milioni di euro l'anno su un totale di 350 milioni. Questo l'annuncio tramite il profilo Twitter: "Per motivi legali, beIN ha dovuto prendere la sfortunata decisione di non trasmettere partite di Serie A. Ci scusiamo per gli eventuali disagi causati, ma speriamo che continuerete a godervi gli altri contenuti sportivi premium sui nostri canali".

La posizione di beIn Sports suo diritti tv della Serie A

Il broadcaster qatariota si è mosso contro la Lega Serie A per aver stretto rapporti economici con l'Arabia Saudita senza mai provare ad aiutare a risolvere il problema di BeoutQ, ovvero la piattaforma pirata che ha trasmesso in maniera illegale la Serie A. Già nel gennaio 2019, beIn aveva inviato alla Lega una lettera per chiedere lo spostamento della sede della Supercoppa Italiana, visto il coinvolgimento dell’Arabia Saudita nel caso BeoutQ. Come se non bastasse, beIN Sports ha evidenziato anche i danni subiti dalla sospensione del campionato per via del Covid-19. Ad oggi non ci sono alternative per sostituire beIN Sport nella divisione dei diritti e questa situazione rappresenterebbe una perdita economica pesantissima.

L'accordo con BeIN Sports è mediato da IMG, che è titolare dei diritti internazionali per il ciclo attuale ma se il broadcaster qatariota non paga l'agenzia, di conseguenza non arriveranno i soldi alla Lega e ai club. Per provare a risolvere questo problema la Lega A sta valutando di convocare un'assemblea d'urgenza e, secondo quanto riporta AdnKronos, alcuni club vorrebbero chiedere le dimissioni dell'amministratore delegato Luigi De Siervo.

Un portavoce di beIN ha dichiarato in merito alla vicenda ha dichiarato: "Nessuna partita di Serie A viene trasmessa sull'intera rete globale di beIN Sports. Non sarebbe opportuno commentare ulteriormente, se non per dire che la nostra posizione legale e pubblica è stata coerente e ben documentata per tre anni ".

La Supercoppa Italiana 2024 tra Ungheria e Arabia Saudita: pioggia di milioni per la Lega Serie A
La Supercoppa Italiana 2024 tra Ungheria e Arabia Saudita: pioggia di milioni per la Lega Serie A
Pioli è soddisfatto del suo Milan ma ne riconosce un difetto:
Pioli è soddisfatto del suo Milan ma ne riconosce un difetto: "Non siamo in grado di farlo"
Spalletti surclassa il Liverpool ma pensa allo Spezia:
Spalletti surclassa il Liverpool ma pensa allo Spezia: "Con loro vedremo il livello del Napoli"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni