Il Bayern Monaco si qualifica per la Final Eight di Champions League battendo anche nella gara di ritorno degli ottavi di finale il Chelsea. I bavaresi hanno staccato il pass per Lisbona grazie ad un sonoro poker, che sommato al 3-0 dell'andata porta il conteggio complessivo del confronto sul 7 a 1. I tedeschi affronteranno il Barcellona, che ha eliminato il Napoli, nel quarto di finale del 14 agosto.

Pronti-via e i tedeschi si sono portati subito in vantaggio con un calcio di rigore prima non segnalato e poi concesso per fallo di Caballero su Lewandowski: sul dischetto si è portato lo stesso numero 9 che ha battuto l'estremo difensore dei Blues e ha blinadato, se ancora ce ne fosse bisogno, la qualificazione ai quarti di finale. Sempre il centravanti polacco protagonista nell'azione del raddoppio: servizio comodo per Ivan Perisic, che da pochi passi ha raddoppiato per i bavaresi con una conclusione di destro sul primo palo.

Poco prima della mezz'ora il Chelsea aveva trovato il gol con Hudson-Odoi, che aveva sorpreso Neuer con un tiro a giro sul secondo palo, ma l'arbitro Hategan lo ha annullato e pochi minuti più tardi è stato Tammy Abraham a ridurre le distanze per la squadra di Frank Lampard. Nella ripresa sono arrivate le reti di Corentin Tolisso, che pochi minuti prima aveva preso il posto di Thiago Alcantara, e la doppietta personale di Lewandowski. Per il numero 9 dei bavaresi sono 13 gol in 7 partite di Champions League in questa stagione.

Il tabellino di Bayern Monaco-Chelsea

RETI: 10′ Lewandowski, 24′ Perisic, 44′ Abraham, 76′ Tolisso, 83′ Lewandowski.

BAYERN MONACO (4-2-3-1): Neuer; Kimmich (71′ Odriozola), Boateng (64′ Süle), Alaba, Davies; Goretzka, Thiago Alcantara (70′ Tolisso); Gnabry, Muller, Perisic (64′ Coutinho); Lewandowski. A disposizione: Ulreich, Hoffmann, Arrey-Mbi, Hernandez, Martinez, Cuisance, Musiala, Tillman. Allenatore: Flick.

CHELSEA (4-3-3): Caballero; James, Christensen, Zouma, Emerson; Barkley, Kanté, Kovacic; Hudson-Odoi, Abraham (81′ Giroud), Mount. A disposizione: Kepa, Cumming, Rüdiger, Tomori, Simeu, Maatsen, Lawrence, Bate, Batshuayi, Broja. Allenatore: Lampard.

ARBITRO: Ovidiu Hategan.