Gasperini ha vinto in extremis e ha festeggiato il successo con rimonta dell'Atalanta a Genova, contro il Grifone. Un successo maturato negli ultimi istanti di una partita convulsa che ha visto il Genoa creare e sprecare tanto, per poi riemergere nel finale per venire poi schiantato da una prodezza di Zapata al 95′. Prima, due rigori, uno per parte. Entrambi segnati, il primo da Muriel il secondo da Criscito. Ma proprio sul secondo fischio dal dischetto, l'allenatore dell'Atalanta svela un retroscena che ha già ricevuto conferme: il VAR ha avuto problemi.

Il penalty a favore del Genoa che ha permesso ai rossoblù di arrivare al momentaneo pareggio sull'1-1, non c'era in realtà perché il contatto in area non c'era stato. Eppure l'arbitro non ha cambiato la propria decisione in merito decretando il tiro dagli undici metri. Il motivo? Lo ha spiegato lo stesso Gasperini: "il VAR non funzionava".

I problemi al VAR

Dunque, è arrivato anche il primo caso di una decisione arbitrale presa senza il supporto della moviola in tempo reale a bordo campo. Probabilmente i lavori di sistemazione che sta subendo lo stadio Marassi di Genoba hanno influito sul mancato funzionamento del collegamento tra le telecamere di supporto. In pratica, sull'azione, ci si è dovuti affidare più all'occhio esperto e alla sensazione del direttore arbitrale che sulle telecamere della moviola.

Le dichiarazioni di Gasperini

Il rigore poteva cambiare il risultato, ci avrebbe fatto arrabbiare perdere così due punti importanti su un terreno difficile

Gasperini ovviamente, non ga polemica. Non ce n'è motivo sia perché la vittoria non è sfuggita sia perché l'errore non è stato voluto, ma una conseguenza di un concorso di eventi che hanno messo in difficoltà tutti: "Posso dirlo e mi permetto di farlo perché gli arbitri si sono scusati per questo episodio, ma sembra che il VAR non funzionasse, me l’ha anche detto dopo Luca Percassi. Pare che sul rigore non ci sia stato un funzionamento corretto, quindi l’arbitro ha fischiato sulla base di ciò che ha visto ma ci sono immagini chiarissime che confermano come non l’abbia nemmeno sfiorato"