101 CONDIVISIONI
1 Novembre 2022
14:48

Allegri spegne le speranze di vedere Chiesa in campo prima della sosta: “Ad oggi non è così”

Allegri alla vigilia del match di Champions League contro il PSG ha parlato della situazione infortuni della Juventus: “Per l’Inter spero che Di Maria, Bremer e Vlahovic siano a disposizione”.
A cura di Vito Lamorte
101 CONDIVISIONI

La Juventus deve vincere contro il Paris Saint-Germain per qualificarsi all'Europa League. Dopo la cocente eliminazione dalla Champions League con un turno di anticipo, i bianconeri non devono perdere in casa contro i parigini per assicurarsi il pass al secondo torneo continentale. L'allenatore della Vecchia Signora, Massimiliano Allegri, alla vigilia della gara di commiato dalla Champions si è espresso così: "Domani è importante. Oggi è una conferenza strana, è la prima dopo tanti anni dove giochiamo senza che sia decisiva per la Champions. Ora in Europa League cerchiamo di andarci, è sempre Europa, dobbiamo fare una gara giusta, affrontiamo una delle più forti d'Europa".

Allegri ha fatto un recap sulla lista degli infortunati e ha spiegato la situazione di Federico Chiesa: "Chiesa momentaneamente non è nelle condizioni di giocare una partita. Ha fatto una gara dopo Lisbona, sono andato a vederlo, poi ha avuto quattro giorni di recupero. Non è in condizione ottimale, speravo di averlo il più presto possibile, magari nell'ultima settimana ma a oggi non è così. Spero di averlo il prima possibile, lui come Pogba e tutti gli altri. Sono tutti importanti affinché la Juventus centri i suoi obiettivi. Se non ci sono, servono soluzioni per ovviare agli imprevisti".

Il tecnico bianconero ha proseguito affermando: "Per domani, a parte Locatelli, non recupero nessuno. I tanti infortuni? Sicuramente abbiamo sbagliato qualcosa, poi ci sono gli infortuni di tipo traumatico. La media si è alzata in questa stagione. Quando parti in un campionato con tre giocatori fuori dalle competizioni, devi affrontare 21 partite con giocatori che devono giocarne di più. McKennie ne ha giocate 15 di seguito più la Nazionale, su Iling c'è stata un entrata che fortunatamente è stata meno grave del previsto sennò rischiava tibia e perone. Abbiamo avuto infortuni non solo muscolari, avremo sbagliato sicuramente qualcosa ma ci sono stati infortuni traumatici. Però, detto questo, parliamo solo dei presenti. Lunedì per l'Inter avremo a disposizione Di Maria e Bremer, da lunedì prossimo credo anche Paredes se tutto procede per il meglio. Con gli altri ci vedremo a gennaio. Vlahovic domani non è a disposizione, spero ci sia contro l'Inter, è che ce ne sono così tanti fuori… Un po' l'età, un po' la lista, me ne scordo…".

In merito alla situazione di Paul Pogba e sul suo infortunio Allegri ha confessato di non avergli ancora parlato: "Ancora no. Ci ho parlato prima. È inutile stare a ripetere quello che è già stato detto: una volta che è stata presa la decisione di non essersi operato a inizio stagione, era normale che le speranze che potesse tornare con Juventus e Francia erano ridotte al lumicino. È dispiaciuto per Juventus e Mondiale, è normale, noi siamo stati penalizzati per non averlo avuto a disposizione".

101 CONDIVISIONI
La frustrazione di Chiesa in Napoli-Juve: Allegri lo mette terzino, poi se la prende coi compagni
La frustrazione di Chiesa in Napoli-Juve: Allegri lo mette terzino, poi se la prende coi compagni
Allegri sulle plusvalenze e la penalizzazione:
Allegri sulle plusvalenze e la penalizzazione: "Dobbiamo pensare al campo, non possiamo fare altro"
Juve penalizzata, ad Allegri qualcosa non torna:
Juve penalizzata, ad Allegri qualcosa non torna: "È la prima volta che succede a campionato in corso"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni