132 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Allegri multato di 10mila euro dopo Juve-Udinese: cosa è successo nel tunnel con l’arbitro

Massimiliano Allegri è stato punito dal giudice sportivo per aver utilizzato un linguaggio inappropriato nei confronti dell’arbitro dopo Juve-Udinese.
A cura di Marco Beltrami
132 CONDIVISIONI
Immagine

Oltre al danno, il provvedimento disciplinare. Massimiliano Allegri è stato punito dal giudice sportivo dopo Juventus-Udinese. Tutto a causa di un finale un po' turbolento e di qualche parola di troppo riservata all'arbitro Abisso, che non è rimasta dunque inascoltata.

L'allenatore della formazione bianconera amareggiato per la sorprendente sconfitta interna contro una formazione che naviga nelle zone basse della classifica, ha dimostrato di non aver gradito l'operato del direttore di gara. Multa da 10mila euro con diffida per Massimiliano Allegri per avere, si legge nel comunicato ufficiale, "al termine della gara negli spogliatoi rivolto una critica irrispettosa al Direttore di gara".

A cosa facevano riferimento le critiche di Allegri ad Abisso, figlie anche del nervosismo per il mancato ritorno alla vittoria in un periodo tutt'altro che brillante per una Juventus molto lontana dalla vetta della Serie A? Nel match ci sono stati degli episodi da moviola, come il gol annullato a Milik perché il pallone sul corner precedente era uscito, il mancato rigore per il doppio tocco di braccio in area di Perez e Giannetti, e l'uscita di Okoye di pugno su Milik. In tutte le situazioni però la decisione arbitrale sembrerebbe essere stata corretta.

Immagine

D'altronde lo stesso Allegri nel post-match ai microfoni non ha fatto riferimento a particolari episodi, come accade quasi sempre. Si è ripetuta così la situazione di Genoa-Juventus, di pochi mesi fa. Anche in quell'occasione l'allenatore venne punito con multa e diffida per avere alzato i toni nello spogliatoio degli arbitri con toni accesi in direzioni degli arbitri, e anche di quelli che operavano al Var.

A giudicare dalla moviola di quell'incontro, il tecnico aveva più di un motivo per essere scontento della direzione di gara, che non fu gradita nemmeno dai vertici arbitrali.

132 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views