261 CONDIVISIONI
22 Dicembre 2021
23:03

La lezione di Jasikevicius: “Cosa deve dire chi cerca lavoro in pandemia? Siamo fortunati”

La lezione di vita e il messaggio di umiltà del coach del Barcellona Jasikevicius: “Cosa dovrebbe dire una persona che in una pandemia non riesce a trovare un lavoro? Questa è pressione”.
A cura di Vito Lamorte
261 CONDIVISIONI

Sempre più spesso ci ritroviamo ad ascoltare personaggi del mondo dello sport che mandano a memoria frasi per commentare questioni tecniche e vicende che riguardano il mondo che li circonda. In molti casi siamo capaci anche di anticipare la risposta, vista la ciclicità di alcune frasi. Non sono tutti così, chiaramente. L'allenatore della squadra di basket del Barcellona, ad esempio, è di un'altra categoria.

Sarunas Jasikevicius nel corso dell'ultima conferenza stampa, alla vigilia della gara contro i russi dell'Unics Kazan al Palau Blaugrana, ha tenuto una vera e propria masterclass sulla condizione degli atleti professionisti paragonata a chi in questo momento sta lottando per un posto di lavoro e sul concetto di ‘pressione'. Il coach della squadra catalana alla domanda sul grado di pressione che si respira nella squadra, visto che vengono indicati come i candidati a vincere l'Eurolega e il campionato, ha risposto in maniera molto semplice: "Non tutti hanno la possibilità di giocare nel Barça, questo è chiaro. Sì, c'è pressione, ma amico… Cosa dovrebbe dire una persona che, ora, in una pandemia, non riesce a trovare un lavoro? Questa è la pressione. Noi? La maggior parte di noi sono milionari. Di che pressione stiamo parlando?".

Un discorso che ha lasciato tutti a bocca aperta, ma non troppo. Chi conosce l'ex playmaker di Barcellona, Maccabi Tel Aviv e Panathinaikos sa che personaggio è e il modo in cui si è sempre relazionato alla vita e al mondo dello sport. Sarunas Jasikevicius sul tema ‘pressione' ha concluso affermando: "(Se non riesci a sopportare la pressione) Bene… vai in un'altra squadra. Qualsiasi giocatore, anche l'allenatore. Anzi, l'allenatore per primo. Lavoriamo tutta la vita per avere questa pressione, per vincere otto partite di fila. Questo è un lusso. Di che pressione stiamo parlando? Incredibile, siamo i più fortunati al mondo".

261 CONDIVISIONI
Il tatuatore di Mourinho, l'interista più felice della Conference alla Roma:
Il tatuatore di Mourinho, l'interista più felice della Conference alla Roma: "Non sapevo cosa dire"
Perché la Roma ha deciso di fare all-in sul calciomercato (e cosa vorrà dire sul campo)
Perché la Roma ha deciso di fare all-in sul calciomercato (e cosa vorrà dire sul campo)
Gli Stati Uniti vogliono salvare la campionessa di basket: offerto lo scambio con un super criminale
Gli Stati Uniti vogliono salvare la campionessa di basket: offerto lo scambio con un super criminale
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni