517 mila euro per un paio di scarpe usate. Si può arrivare a spendere tanto? Evidentemente sì se quelle che vuoi acquistare ad ogni costo non sono scarpe qualsiasi, indossate da una persona qualunque. Perché il prezzo è quello giusto se si tratta di un paio di scarpe Air Jordan 1 autografate e utilizzate da Michael Jordan durante una partita di NBA. Soprattutto se sei così scaltro da metterle all'asta proprio nel momento in cui il più forte cestista di ogni tempo è sulla bocca di tutti per ‘ultimo docu-film "The Last Dance" che ne racconta le gesta ai tempi dei Chicago Bulls. Ad aver ottenuto la cifra di 560 mila dollari (oltre 510 mila euro) è stato il collezionista Jordan Geller, che ha altri oggetti del miglior giocatore di basket di sempre.

Una cifra record perché mai prima di oggi si erano riusciti a vendere all'asta scarpini ad un prezzo così alto. Si erano sfiorate queste somme qualche tempo fa, nel luglio del 2019, quando un altro paio di calzature, le "Moon Shoes" erano state cedute al prezzo di 437.500 dollari. Erano sempre di Michael Jordan ma non erano mai state indossate dal mito NBA. Oggi, invece, all'asta di Sotheby's è andata in scena una vendita all'incanto da primato con prezzi mai raggiunti tra i cimeli sportivi, non solo del basket.

Ma non è per nulla una sorpresa, perché ciò che Michael Jordan tocca o ha toccato, si trasforma in oro. L'ex campione NBA in grado di poter rifiutare un'interista da 100 milioni di dollari solamente perché non ha intenzione di concedersi un paio d'ore ai microfoni, lo stesso che oggi imperversa sui canali televisivi a pagamento che hanno acquistato i diritti di "The Last Dance" in cui si racconta la sua epopea nei Chicago Bulls. E le cui scarpe, il primo modello in assoluto che la Nike creò appositamente per Jordan, ha visto quadruplicarsi il valore iniziale, passando dalla cifra di base di 150mila dollari (circa 138mila euro) per arrivare a oltre 550 mila dollari.