Bebe Vio trionfa ancora. Nei Mondiali Paralimpici di Fiumicino la schermitrice azzurra ha conquistato la medaglia d’ora nel fioretto individuale, categoria B. L’azzurra dopo aver vinto agevolmente tutti i match del proprio girone, ha sconfitto nei quarti la georgiana Khetsuriani, poi in semifinale si è liberata della russa di Mishurova, mentre nella finalissima non ha lasciato scampo a un’altra russa Viktoria Boykova, sconfitta per 15 a 3.

Il trionfo di Bebe Vio ai Mondiali Paralimpici di Fiumicino

Un oro Mondiale bellissimo per la ventenne di Venezia che, dopo aver conquistato l’oro a Rio un anno fa e dopo aver brillantemente debuttato in televisione, si conferma regina nel fioretto. Bebe Vio non solo ha conquistato la medaglia più importante, ma ha anche stravinto. Bebe passeggia nella fase eliminatoria, poi nei quarti regola la Khetsuriani per 15-5, travolge la Mishurova (15-1) e infine si sbarazza della Boykova. Il 15-3 finale fa impazzire gli spettatori presenti.

La dedica a Jovanotti

In conferenza stampa la Vio ha ringraziato Lorenzo Jovanotti, che le aveva mandato il suo ultimo singolo ‘Oh, vita’ che il cantante ha scritto pensando alla fantastica atleta italiana a cui aveva detto: “Ti aiuterà, ascoltalo, ma da sola, non puoi ancora farlo sentire a nessuno”. Queste le parole di Bebe:

Jovanotti mi ha mandato la sua nuova canzone, sono contentissima. È stato bello sentire il suo inedito e canticchiarlo nella mia testa durante la gara, anche se avevo paura che si potesse capire qualcosa. Mi è servito tanto, il testo ha un grandissimo significato: Lorenzo è un grande e lo ringrazio.