124 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Nel torneo preolimpico di volley l’Italia cede agli USA 1-3: sconfitta dura, ora è vietato sbagliare

19-25; 25-23; 21-25; 18-25 i parziali con cui gli Stati Uniti hanno battuto l’Italia di Mazzanti al preolimpico in gara 5. Una sconfitta limpida con le americane perfette in difesa e le azzurre che sono calate alla distanza. Ora decisive le sfide a Germania e Polonia.
A cura di Alessio Pediglieri
124 CONDIVISIONI
Immagine

Dopo 4 vittorie nel torneo preolimpico l'Italia di Mazzanti cede il passo agli Stati Uniti. L'italvolley femminile saluta l'imbattibilità con un 3-1 che dimostra la qualità superiore delle americane che cedono solo il 2° set per poi gestire al loro meglio l'intero match: 19-25, 25-23, 21-25, 18-25 i parziali. Troppi errori e un calco psicofisico evidente nei finali di set sono stati determinanti.

Le azzurre provenivano da un filotto perfetto, da quattro vittorie in altrettante partite così come gli Stati Uniti campionesse di Tokyo 2021, e  vincere questo che era a tutti gli effetti uno scontro diretto significava fare un passo avanti potenzialmente decisivo. Ora la speranza è di mantenere il 2° posto nel preolimpico in vista di Parigi 2024 e saranno fondamentale i prossimi due match.

La nostra Nazionale dovrà poi sfidare la Germania nella giornata di sabato 23 settembre (ore 20.45) e poi la Polonia nel match conclusivo (domenica 24 settembre, ore 20.30). Le prime due classificate della Pool C, del Preolimpico polacco che si sta disputando a Lodz, staccheranno il biglietto per i Giochi. Al momento l'Italia è seconda, dietro agli Stati Uniti ma non può più permettersi passi falsi se non vuole rischiare.

Nel primo set le azzurre non riescono quasi mai a entrare in partita in un 19-25 finale che è sembrato a tratti a senso unico in mano alle americane. Cambiopalla e ricezione decisive per gli USA nel fare via via la differenza e creare un solco nel tabellino con il punto del set che arriva su una invasione di Lubian dopo una moviola richiesta – e fallita – delle azzurre a dimostrazione del momento di confusione generale.

Nel secondo set esce però finalmente la classe e il temperamento della giocatrice maggiormente attesa nella squadra azzurra, Ekaterina Antropova. Dopo una prima parte giocata punto a punto, è una pazzesca serie al servizio di Antropova a spaccare il match in due a favore dell'Italia: dal 3-6 si passa 9-6 e finalmente si alza la testa prendendo in mano la partita. Da quel momento in poi le azzurre non perdono più il vantaggio e chiudono il secondo set vincendo (25-23) e riportando sulla linea di galleggiamento il match mettendo pressione alle americane che cedono di fronte alla migliore realizzatrice, Antropova.

Nel terzo set però si spenge ancora la luce azzurra con le americane che si prendono il 2-1 con un tiratissimo 21-25. In difficoltà sin dall'inizio, la reazione è arrivata a metà set quando l'Italia riesce a far punto con difficoltà ma con più costanza malgrado le difese pazzesche americane. Poi, però, sul 16-17 l'allungo decisivo che porta il match sui binari made in USA.

Con il quarto set sempre in mano alle avversarie, un'Italia che prova ad aggrapparsi disperatamente per evitare la sconfitta che arriva puntuale sul definitivo che sancisce il 3-1 americano

124 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views