403 CONDIVISIONI
Olimpiadi Tokyo 2020
26 Luglio 2021
7:44

Momiji Nishiya, la ragazza dallo skateboard d’oro: a 13 anni vince la medaglia alle Olimpiadi

Momiji Nishiya ha 13 anni e 330 giorni. È una delle atlete più giovani della storia a vincere una medaglia d’oro alle Olimpiadi. Stessa età anche per la brasiliana Rayssa Leal che in patria chiamano ‘Fatina’: è suo l’argento. Un po’ più grande è l’altra nipponica, Funa Nakayama, salita sul podio a 16 anni per festeggiare il bronzo. In tre fanno 42 anni.
A cura di Maurizio De Santis
403 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Olimpiadi Tokyo 2020

Momiji Nishiya ha 13 anni e 330 giorni. Lo skateboard è passione, gioco e adesso l'è valso anche il trionfo ai Giochi per il suo Paese. La giapponese è una delle atlete più giovani della storia a vincere una medaglia d’oro alle Olimpiadi: lo ha fatto nella sezione trick con 15.26 punti nella prova street skate. Per il Sol Levante è l'ennesimo acuto nella disciplina dopo il successo di Yuto Horigome, che domenica scorsa ha conquistato il titolo maschile con un'esibizione perfetta.

Tredici anni, una ragazzina che s'affaccia alla vita, è anche la brasiliana Rayssa Leal che in patria chiamano ‘Fatina': è suo l'argento (14.64) che stringe nella mano destra mentre sorride e dà un morso a quel cimelio prezioso. Un po' più grande è l'altra nipponica, Funa Nakayama, salita sul podio (14.49) a 16 anni per festeggiare il bronzo e il fantastico uno-due piazzato dal Sol Levante nella specialità. Un tris di titoli per 42 anni di età al massimo. Anche questo fa parte della storia incredibile raccontata dallo sport a Cinque Cerchi.

La quarta medaglia d'oro più giovane di sempre ai Giochi

La carta d'identità la rende già una leggenda. Il nome di Momiji Nishiya figura accanto ad altre atlete da record, è il quarto nella lista dei campioni olimpici più giovani di tutti i tempi ad aver infilato al collo un oro. Davanti a lei ci sono l'americana Marjorie Gestring, 13 anni e 268 giorni (tuffi, 1936); la tedesca Klaus Zerta, 13 anni e 283 giorni (canottaggio, 1960); la cinese Fu Mingxia, 13 anni e 346 giorni (tuffi, 1992).

Il record di Sørensen e Vandernotte, bronzo a 12 anni

Gloria per il Sol Levante ma una menzione speciale la merita anche la giovanissima sudamericana che ha reso orgoglioso il Brasile: a 13 anni e 203 giorni è l'ottava medagliata più giovane in tutta la storia dei Giochi. Nessuno era riuscito in un'impresa del genere dal 1936 quando a salire sul podio furono la danese Inge Sørensen (bronzo nel nuoto, 12 anni e 024 giorni) e il francese Noël Vandernotte (bronzo nel canottaggio, 12 anni e 233 giorni).

L'italiana Asia Lanzi chiude al 14° posto

Un buon risultato alla luce della concorrenza di un altro pianeta. Asia Lanzi ha ottenuto il quattordicesimo posto (su venti partecipanti): la 19enne bolognese ha totalizzato un punteggio complessivo di 6.13 in virtù dei tre migliori parziali segnati nei tre trick conclusivi (1.93, 1.23, 1.66) e il parziale registrato nella prima run (1.31). Più di così non si poteva considerato che per accedere alla finalissima per la medaglia occorreva almeno il doppio del punteggio: 11.77, come lpamericana Alexis Sablone.

403 CONDIVISIONI
467 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni