Johanna Bassani è morta a 18 anni, li aveva compiuti da poco (il 25 aprile scorso). Un dolore fortissimo. Una notizia di quelle che provocano una stretta al cuore e che la federazione austriaca di sci ha diffuso solo nelle ultime ore nonostante il decesso fosse avvenuto martedì scorso, quando è stato ritrovato il cadavere. Ancora ignote le cause della scomparsa improvvisa dell'atleta, specialista in combinata nordica (disciplina che debutterà ufficialmente per la prima volta ai Mondiali di Oberstdorf nel 2021 e che, a partire dalla prossima stagione invernale, avrà anche un circuito di Coppa del Mondo).

Il comunicato sulla morte di Johanna Bassani

Classe 2002, Johanna Bassani era cresciuta nell'Uvb di Hinzenbach fino a diventare una delle migliori nel proprio percorso sportivo. Il comunicato che annuncia la sua scomparsa è straziante.

Con grande sgomento e profonda tristezza – si legge nella nota pubblicata sul sito della Ösv, la federazione austriaca – siamo venuti a conoscenza della morte di una nostra giovane atleta. Johanna faceva parte della squadra di combinata nordica ed era considerata una delle atleti più promettenti in questa disciplina.

Nell'ultima stagione era riuscita a ottenere discreti risultati e buoni piazzamenti nelle diverse competizioni che l'avevano vista ai nastri di partenza: si tratta dei Giochi olimpici invernali giovanili di Losanna, dei Mondiali junior di Oberwiesenthal, dei circuiti di Alpen Cup e Continental Cup.

Cos'è la combinata nordica, specialità degli sport invernali

La combinata nordica è una specialità composta da due discipline invernali: lo sci di fondo e il salto con gli sci. Johanna Bassani era considerata una delle ragazze più forti della rappresentativa austriaca come testimoniato dal trend di risultati e dal palmares raccolto nonostante la giovanissima età.