66 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Il nuovo re del body building vince Mister Olympia 2023 e cita la Bibbia: “Proverbi 27:17”

Derek Lunsford, 30 anni, americano ha conquistato il titolo tra gli dal fisico erculeo. In un post su Instagram ha descritto le emozioni per il successo scegliendo una frase delle Sacre Scritture.
A cura di Maurizio De Santis
66 CONDIVISIONI
Il nuovo re del body building, Derek Lunsford, premiato a Mister Olympia 2023.
Il nuovo re del body building, Derek Lunsford, premiato a Mister Olympia 2023.

Derek Lunsford finalmente ce l'ha fatta: ha vinto il titolo di Mister Olympia 2023 ed è il nuovo re del body building. Americano, 30 anni, ha sfiorato il mondo del wrestling e quello del calcio poi ha seguito la passione e l'istinto che gli suggerivano un percorso del fitness speciale abbastanza da curare massa e definizione dei suoi muscoli così da trasformare quella naturale tendenza in un disciplina e poi ancora in competizione fino ad accomodarsi sul tetto del mondo degli atleti dal fisico erculeo (con un assegno da quasi 400 mila euro in tasca).

Ha iniziato a 22 anni, trasformando la sala pesi in palestra di vita e habitat naturale, sottoponendosi a un regime alimentare e ad allenamenti che se non ti spezzano ti fortificano. E su Lunsford le tabelle di dieta e le schede di lavoro hanno fatto questo effetto. Nel post che ha condiviso su Instagram per celebrare il suo successo ha scelto un messaggio emblematico, una frase contenuta nel versetto 17 del capitolo 27 del Libro dei Proverbi della Bibbia.

Il ferro si affila con il ferro, l'uomo si affina nei rapporti con gli altri.

È così, che nel momento di gloria, il neo campione celebra e spiega le emozioni a corredo di un successo arrivato dopo ore di allenamenti estenuanti adottando un passaggio della Sacre Scritture. C’è un vantaggio reciproco nell'attrito tra due lame di ferro, basta immaginare l'opera del fabbro che le rende taglienti proprio attraverso lo sfregamento reciproco.

Allo stesso modo, la Parola di Dio è una “spada a due tagli” (Ebrei 4:12), ed è con questa che dobbiamo affilarci in comunione con Dio, l’uno con l’altro. La comunione sembra fare riferimento Lunsford è nei concetti che mette assieme come pezzi del mosaico per spiegare come ci si può sentire quando, finalmente, si raggiunge qui traguardi tanto sognati.

Con quali parole posso esprimere le mie emozioni? I miei sentimenti di gratitudine e l’onore di ricevere questi premi sono più di quanto merito – si legge nel testo accanto alla foto sul podio -. Adoro il bodybuilding. Sono grato di poter fare ciò che amo e mostrare al mondo i miei sacrifici e la mia dedizione a questo mestiere.

Il neo "mister muscolo" consuma pasti ogni 3 ore circa per fare il pieno delle proteine che gli servono: pollo, albume, uova, pesce, mandorle, riso e verdure, oltre ad avocado sono anche preferiti rispetto a chi crede che da parte di atleti del suo profilo il consumo di carne rossa sia anche superiore.

La scalata è stata dura ma, un gradino alla volta, Lunsford è riuscito ad arrivare in cima. Ha costruito l'impresa un poco alla volta, partendo dal primo successo ottenuto nel 2015 (campionato NPC di Indianapolis, categoria pesi welter Open maschili) fino a ottenere Pro Card e qualificazione a Mister Olympia nel 2017 grazie alla vittoria al Tampa Pro nella classe di peso al limite delle 212 libbre (circa 96 chili). Allora si piazzò quinto, quest'anno è riuscito a scalzare il campione in carica Hadi Choopan, che l'ha presa male al punto da non presentarsi alla premiazione.

Grazie agli uomini e alle donne dietro @mrolympiallc @ifbb_pro_league @npcnewsonlineofficialpage e ai fan del bodybuilding, sono in grado di mostrare questa disciplina. Grazie a tutti coloro che mi hanno costantemente supportato durante il mio viaggio verso l'alto! Questa non è solo una vittoria per me questo fine settimana, è una vittoria per tutti noi.

66 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views