599 CONDIVISIONI
1 Novembre 2022
16:28

Conor McGregor senza barba dopo una vita, tifosi sconcertati: solo uno capisce tutto

Conor McGregor ha scioccato i suoi tifosi postando alcune foto in cui appare senza la sua iconica barba dopo anni. In un oceano di commenti, solo una persona ha la risposta giusta.
A cura di Paolo Fiorenza
599 CONDIVISIONI

Conor McGregor senza barba è come il Martini senza oliva, lo si noterebbe lontano un miglio. Tanto iconico è stato per anni il look del 34enne campione di MMA, quanto adesso vederlo col volto rasato è decisamente destabilizzante a primo acchito. Ed infatti la sorpresa e lo sconcerto sono stati grandi in tutti i tifosi dell'irlandese, quando ieri sera ha postato su Instagram alcune foto che lo ritraevano sbarbato in compagnia della compagna di lunga data Dee Devlin, dei tre figli e di alcuni amici.

Conor McGregor in costume per Halloween con tutta la famiglia, cane incluso
Conor McGregor in costume per Halloween con tutta la famiglia, cane incluso

Tutti rigorosamente in costume per andare a festeggiare Halloween ed evidentemente nelle intenzioni del lottatore di Dublino avere il viso rasato faceva parte del travestimento, o semplicemente McGregor ha colto la palla al balzo per dare una svolta radicale al proprio look in attesa di poter tornare nell'ottagono della UFC per combattere, il che non potrà avvenire prima dell'anno prossimo (a quel punto saranno due quelli di inattività), visto che deve prima rientrare nel protocollo antidoping dell'organizzazione.

Ok, il suo era un costume di Halloween, ma a chi voleva assomigliare McGregor? "Il cielo è il limite. Venite a volare con me", ha scritto a corredo del post, facendo capire che si era travestito da pilota d'aereo. Ma non uno qualsiasi. Nessuno dei suoi milioni di followers ci è arrivato, tranne uno, che ha scritto "Catch me if you can", ovvero il titolo originale del film uscito nelle sale in Italia come "Prova a prendermi". Una pellicola di grande successo, con regia di Steven Spielberg e un cast stellare capeggiato da Leonardo Di Caprio e Tom Hanks. L'intuizione del tifoso di McGregor è stato confermata dallo stesso irlandese in un successivo post, in cui ha scritto soltanto Frank Abagnale, aggiungendo l'hashtag #catchmeifyoucan.

Si tratta del nome del protagonista del film, ispirato ad una storia vera: Frank Abagnale Jr è stato uno dei più grandi truffatori della seconda metà del Novecento e in una delle sue camaleontiche incarnazioni si procurò l’uniforme di una compagnia aerea e cercò senza successo di impersonare un pilota di linea, finendo per questo in prigione per due anni. Un personaggio che dunque ha affascinato parecchio McGregor, al punto da sacrificare la sua amata barba per impersonarlo.

La maggior parte dei commenti ha espresso shock nel vedere l'irlandese senza barba, qualcuno è arrivato a dire che "non sembra più un campione" e che così "sembra un tipo amichevole", moltissimi gli chiedono di farsela ricrescere. Intanto il suo manager Tim Simpson ha assicurato che McGregor è tutt'altro che un ex atleta, come molti temono, e sta facendo il massimo per tornare a combattere il prima possibile: "È sulla buona strada per un grande ritorno il prossimo anno, in questo momento è ancora un atleta di livello mondiale e il suo obiettivo è essere il miglior combattente del mondo. La gamba sta ancora guarendo, penso che ci sia ancora un po' da fare su questo, ma si è allenato come un matto. Due volte al giorno, ogni giorno. Si è allenato molto duramente, è in una forma straordinaria, sono solo gli ultimi aggiustamenti per portare quella gamba dove dovrebbe essere", ha spiegato il manager con riferimento alla tibia fratturata nell'incontro perso con Poirier nel luglio dell'anno scorso.

599 CONDIVISIONI
Conor McGregor investito da un'auto, ha visto la morte in faccia: il video finisce sui social
Conor McGregor investito da un'auto, ha visto la morte in faccia: il video finisce sui social
Yerry Mina rassicura i tifosi che lo hanno aggredito dopo la partita:
Yerry Mina rassicura i tifosi che lo hanno aggredito dopo la partita: "Darò la mia vita per il club"
Nove indagati per gli scontri tra tifosi di Napoli e Roma in autostrada: non fu solo rissa
Nove indagati per gli scontri tra tifosi di Napoli e Roma in autostrada: non fu solo rissa
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni