120 CONDIVISIONI
Grande Fratello 2023/2024

Signorini: “Finalmente un GF educato. Cesara Buonamici? Un bene che non sia troppo critica”

Il conduttore fa un bilancio del suo GF, partito con un alert dell’azienda, intenzionata ad epurare ogni forma di eccesso. “Tutte le persone dentro la casa sanno quali sono i limiti da rispettare, sono mature, anche se giovani”, commenta. “Concorrenti comuni incuriosiscono meno, ma sono contento dei risultati”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Giulia Turco
120 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Grande Fratello 2023/2024

A tre mesi dal via, Alfonso Signorini fa un bilancio del suo Grande Fratello. Se sarà la sua ultima edizione sarà solo il tempo a dirlo, il conduttore nel frattempo macina traguardi e immagina orizzonti ben oltre la televisione. Il prossimo aprile compirà 60 anni e non ha alcuna intenzione di arrestarsi con gli impegni professionali anzi, ingranerà la marcia successiva. Tra i suoi progetti c’è l’uscita del romanzo su Maria Callas, la regia di alcuni spettacoli teatrali tra cui la Bohème di Puccini all’Arena di Verona, e la voglia di produrre un film: “Dopo l’esempio di Gerry Scotti posso fare quello che mi pare, se resiste lui posso riuscirci anch’io”, ironizza. “La vita è un soffio e voglio prendermi ancora qualche soddisfazione”. 

Un bilancio sull’attuale GF

Quest’anno c’è una maggiore educazione”, spiega Signorini in un’inter vista a Tv Sorrisi & Canzoni. Un bilancio positivo dal momento che l’attuale edizione era partita con un alert da parte dell’azienda, intenzionata ad epurare ogni forma di volgarità ed eccesso dal programma. “Tutte le persone dentro la casa sanno quali sono i limiti da rispettare, sono mature, anche se giovani e senza esperienze in tv. Non sono schiavi del social e portano in scena storie di vita in cui ognuno si rispecchia”. Gli ascolti non si può certo dire che abbiano subito un’impennata, ma comunque restano su un buon bacino di spettatori: “Sono molto contento e non era scontato”, commenta a tal proposito Signorini, “visto che era partito con problemi e critiche, con un cast fatto in prevalenza da persone comuni che incuriosiscono meno il pubblico”. 

Cosa ne pensa Signorini delle nuove opinioniste

In quanto a Cesara Buonamici nel ruolo da opinionista, c’è da dire che il volto storico del TG5 sembra aver spaccato l’opinione pubblica, divisa sulla sua presenza in studio. Signorini ha per lei ottime parole da spendere: “Cesara è molto intelligente ed empatica, dà una lettura del programma sempre rassicurante, è costruttiva, non troppo critica e questo tranquillizza lo spettatore”. In quanto al debutto di Rebecca Staffelli, il conduttore lascia intendere che ci sia da migliorare, ma che intanto sia un buon inizio per la speaker radiofonica, che ce la starebbe mettendo tutta: “Rebecca vive quest’esperienza con tanto voglia di imparare, essendo al suo debutto in tv, con tutte le sue insicurezze e il suo entusiasmo. Migliore in fretta, avrà un bel futuro”. 

120 CONDIVISIONI
778 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni