990 CONDIVISIONI
26 Marzo 2022
18:31

La Rai riprenderà le attività giornalistiche dalla Russia

La Rai riprende i servizi giornalistici dalla Federazione Russa, dopo la sospensione dello scorso 5 marzo, a seguito della normativa vigente volta a punire la diffusione di notizie “non fondate” sul governo del Cremlino.
A cura di Ilaria Costabile
990 CONDIVISIONI

Le attività giornalistiche della Rai dalla sede di Mosca riprenderanno a partire da mercoledì 30 marzo. Questa la comunicazione che arriva dai piani alti della tv di Stato, dopo che i servizi erano stati sospesi a causa della normativa vigente in Russia, secondo cui erano previste pene detentive per chi avesse diffuso notizie ritenute "non fondate" dalle autorità russe in merito all'invasione in Ucraina e alle limitazioni imposte da vari Paesi.

La scelta della Rai

La decisione arriva a seguito di una valutazione della normativa su citata e un attenta analisi di ciò che è accaduto ad altre emittenti internazionali. La legge indetta dal Cremlino, approvata lo scorso 4 marzo, è attualmente in vigore, ma la Rai ha ritenuto doveroso, nonché opportuno, riprendere regolarmente a divulgare informazioni e notizie afferenti al conflitto in atto e, quindi, riattivare il flusso di notizie dalla Federazione Russa.

La comunicazione ufficiale della tv di Stato

Nella nota rilasciata da Viale Mazzini vengono spiegati i motivi che hanno portato la tv di Stato a cambiare rotta, a seguito anche di polemiche nate dopo l'annuncio dell'interruzione di notizie provenienti dalla Russia e dopo la richiesta dei giornalisti stessi di riprendere i loro servizi di corrispondenza. Nella comunicazione, quindi, si legge chiaramente:

Per questa ragione i corrispondenti e gli inviati nella Federazione Russa, con la consueta direzione delle testate giornalistiche, riprenderanno a informare gli italiani dalla Federazione Russa sulle questioni politiche, economiche e sociali, avendo cura di tutelare l’incolumità e l’integrità dell’azione professionale svolta. Al tempo stesso, la Rai continuerà a informare il suo pubblico sull’invasione in Ucraina e sulle sanzioni economiche dei Paesi occidentali alla Federazione Russa, in modo libero e senza condizionamento alcuno, dalle redazioni centrali in Italia e dagli uffici di corrispondenza nei Paesi al di fuori della Federazione Russa.

990 CONDIVISIONI
La Rai sospende tutti i servizi giornalistici dei propri inviati dalla Russia
La Rai sospende tutti i servizi giornalistici dei propri inviati dalla Russia
L'appello dei corrispondenti esteri della Rai:
L'appello dei corrispondenti esteri della Rai: "Riprendiamo a informare da Mosca"
Elisa negativa al Covid e pronta a riprendere il tour:
Elisa negativa al Covid e pronta a riprendere il tour: "Adesso quanto spaccheremo?"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni