568 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Grande Fratello 2023/2024

Federico Massaro spiega la sua crisi dopo la nomination al GF: “Stavo implodendo”

Il concorrente, che lunedì aveva reagito alla nomination andando in crisi profonda e buttandosi in piscina vestito, ha spiegato a Signorini i suoi trascorsi familiari: “Ho affrontato un bel po’ di cose che non mi hanno permesso di essere bambino”.
A cura di Andrea Parrella
568 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Non era passata inosservata la reazione di Federico Massaro dopo la nomination dello scorso 19 febbraio al Grande Fratello. Il concorrente 29enne non si aspettava il tradimento e per questo era rimasto particolarmente deluso, tanto da scoppiare a piangere da solo alla fine della puntata e buttarsi in piscina ancora completamente vestito, in preda allo sconforto.

Le parole di Federico sulla sua crisi

Nella puntata del 21 febbraio Massaro è stato chiamato da Alfonso Signorini a dare spiegazioni su quanto accaduto, anche per capire qualcosa in più del suo carattere e lui si è confessato ad Alfonso Signorini spiegando il senso di una reazione di quel tipo con una premessa, quella di provare a restare nei tempi televisivi: "Sono nato in una famiglia che ha sempre preteso molto da me, non sono mai stato un bambino come gli altri, ho fatto paracadutismo da piccolo, ho vinto una regata velica che non avevo nemmeno dieci anni, sono stato trattato come un bimbo prodigio".

Il passato da bambino prodigio

Uno stato di cose che forse lo ha portato nel corso della sua vita a sentirsi molto pressato: "Nella mia famiglia era normale tutto questo, mio nonno ha fatto un pezzo d'Italia, mio padre è stato regista, art director, mia mamma è una persona". Quindi ha aggiunto:

Ho affrontato un bel po' di cose che non mi hanno permesso di essere bambino. Io non sono gigione, ho bisogno di esserlo, è la mia ancora di salvezza. Spesso mi semplifico molto per arrivare agli altri, non voglio mai essere frainteso per la mia profondità che rischia di diventare pesantezza.

Quindi ha parlato della reazione di lunedì sera: "Stavo già un po' implodendo, Massimiliano mi ha detto che non potevo aspettarmi tutti mi capissero […] Quando io taccio lo faccio per non fare del male. Non voglio fare del male a chi me ne fa, cerco sempre di chiedermi perché me ne facciano". Infine una frase sul rapporto complesso con i genitori che dà un quadro piuttosto chiaro:

Quando io dico che sono il padre di mio padre è perché abbiamo affrontato cose insieme molto forti, mia madre è stata male per molto tempo.

568 CONDIVISIONI
916 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views