9 Giugno 2022
12:00

Chi c’è dietro Bob il Treno e quanto guadagna: tutta la verità dietro il cartone amato dai bambini

Chi si nasconde dietro le ipnotiche filastrocche del trenino più amato dai bambini: una società indiana che produce in 32 lingue e ha guadagnato già più di 6 milioni di dollari.

Provate a osservare le coppie con figli al ristorante, o in qualsiasi altro luogo pubblico che prevede una seduta e un momento di relax per tutta la famiglia, e certamente ce ne sarà qualcuna che segue la brutta abitudine di consegnare smartphone e dispositivi ai pargoli al fine di tenerli occupati. Sì, è una brutta abitudine alla quale anche il sottoscritto, quando la situazione si fa davvero ingestibile, è costretto spesso a ricorrere. Ebbene, in quegli smartphone, potrete osservare certamente questo: una cantilena a volume altissimo su immagini super saturate disegnate male ed infine lui, Bob il treno. 

Bob il treno è croce e delizia dei genitori. Una vera salvezza, per alcuni. I bambini, faccio un esempio pratico personale, sono letteralmente rapiti dalle canzoni di Bob il treno che ripetono ossessivamente filastrocche educative dedicate a colori, numeri, professioni. In certi casi, i video sono anche di dubbio gusto sul piano contenutistico. Per esempio, c'è quello sui veicoli militari: "Ciao bambini, venite in un posto eccezionale con me? Vi porto al campo militare!". E troverete un carro armato che si presenta così: "Io proteggo il Paese e i suoi confini". Straniante, soprattutto di questi tempi.

Bob il treno è stato creato da una casa di produzione indiana fondata nel 2013 da Uday Singh, si chiama USP Studios. Non producono soltanto "Bob il treno" ma anche altri titoli molto amati in tutto il mondo, tra cui Zoobes, Junior Squad e Baby Toot Toot. Le filastrocche sono quelle classiche – dalla Vecchia Fattoria a Yankee Doodle fino ad altre tradotte in italiano in un modo che lascia davvero a desiderare, per quanto inquietante: "Cinque bambini saltellano sul letto, uno cade giù e si rompe il cervelletto. Chiamano il dottore, il dottore ha detto, basta coi bambini che saltellano sul letto". La esplicitiamo qui:

La USP Studios ha canali tradotti in tutte le principali lingue (32!) e con una produzione di oltre 30mila video ha realizzato più di dieci milioni di visualizzazioni. Google/Youtube li ha premiati con decine di "Gold Button" per i video che hanno superato il milione di visualizzazioni, innumerevoli i "Silver Button" per quelli che hanno superato le centomila visualizzazioni. Questo produce un giro di affari su cui ufficialmente non ci sono numeri, ma le stime ci sono. NetWorthSpot.com ha calcolato un patrimonio netto che si attesta vicino ai 6 milioni di dollari. Le entrate Youtube sono in genere calcolate così: dai 3 ai 7 dollari ogni mille visualizzazioni. La media è pari a 15.63 milioni di visualizzazioni al mese per circa 520 mila visualizzazioni al giorno. La stima potrebbe essere questa: i video di Bob il treno ricavano circa 62mila dollari al mese per un totale di 937mila dollari l'anno. Magari pensateci la prossima volta che schiaccerete play lasciando da soli i vostri figli con Bob il treno. E poi provate a distrarli con un libro per bambini. Io, di tanto in tanto, ci provo e una su due – facciamo una su tre! – ci riesco.

Isola, la notte di Roger ed Estefania dietro lo scoglio:
Isola, la notte di Roger ed Estefania dietro lo scoglio: "Senza telecamere avete fatto altro"
Soleil Sorge e il flirt con Gianluca Costantino, con lei a Ibiza: la verità dietro il loro viaggio
Soleil Sorge e il flirt con Gianluca Costantino, con lei a Ibiza: la verità dietro il loro viaggio
“Lulù Selassiè sta con Astol, ex di Amici”, la verità dietro la foto condivisa dal rapper
“Lulù Selassiè sta con Astol, ex di Amici”, la verità dietro la foto condivisa dal rapper
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni