217 CONDIVISIONI
16 Giugno 2022
7:38

Berlinguer, Orsini, Corona: il futuro dei talk show lo decideranno gli abbonati Rai con un sondaggio

Il presidente della Vigilianza, Alberto Barachini, è pronto a introdurre i sondaggi per gli spettatori che dovranno decidere se un talk show merita di andare in onda e se un opinionista merita un compenso.
217 CONDIVISIONI

Il futuro dei talk show in Rai è appeso a un filo? Da anni si parla di una crisi del format, sulle piattaforme social c'è la falange più critica nei confronti di conduttori e opinionisti, ma gli stessi social – come raccontato in questo pezzo da Andrea Parrella – sono benzina nel motore di tutti i programmi in onda. Per il futuro, il servizio pubblico vuole cambiare rotta. Il presidente della Vigilianza, Alberto Barachini, vorrebbe introdurre un meccanismo fatto di sondaggi somministrati ai telespettatori che dovranno decidere, per esempio, se Cartabianca merita di andare in onda, se Mauro Corona è un'opinionista che può essere retribuito o meno, stesso discorso per uno dei più chiacchierati della stagione, il saggista e professore universitario Alessandro Orsini.

Il sondaggio

Ad anticiparlo è Repubblica, nell'edizione odierna che spiega l'idea del funzionario pubblico: commissionare a un istituto demoscopico una serie di sondaggi al fine di ripulire l'immagine dei talk show del servizio pubblico. All'inizio della prossima settimana, il quesito sarà sottoposto alla Commissione e se arriverà l'ok, si procederà con la rilevazione che sarà poi direttamente girata al Parlamento. È il primo atto della gestione di Carlo Fuortes, il primo a tuonare contro i talk show giudicati inadatti per parlare di pandemia e di guerra. Tra le contestazioni arrivate dalla politica, la più forte è quella di Andrea Romano, deputato Pd: "Se i dibattiti di oggi si fossero tenuti negli anni '40, oggi vedremmo discutere Anna Frank con Goebbels", indicando come sotto la scusa del "pluralismo" si faccia disinformazione e in certi versi della vera e propria propaganda.

Come cambia la Rai

Intanto, la prossima stagione televisiva avrà il peso quasi di un repulisti. Si rivede sotto l'egida del servizio pubblico Ilaria D'Amico, che proprio con la Rai ha cominciato. Per lei, un talk show di attualità e politica più leggero rispetto a quelli già presenti da condurre su Rai2 in prima serata. Poi c'è lo scrittore Giancarlo De Cataldo (Gomorra, Suburra) che condurrà la seconda serata del lunedì su Rai1. Lucia Annunziata, invece, sarà la nuova corrispondente Rai per l'estate in Ucraina. Qualcosa sta cambiando a Viale Mazzini.

217 CONDIVISIONI
Cartabianca chiude al 99%, la guerra e Orsini danno il colpo di grazia al talk show di Berlinguer
Cartabianca chiude al 99%, la guerra e Orsini danno il colpo di grazia al talk show di Berlinguer
"Come Carofiglio", le nuove linee guida della Rai a Bianca Berlinguer per salvare Cartabianca
L'ipocrisia dei social: odiano i talk show e così li tengono in vita
L'ipocrisia dei social: odiano i talk show e così li tengono in vita
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni