162 CONDIVISIONI
Grande Fratello 2023/2024

Beatrice Luzzi: “Garibaldi e il padre sono maschilisti”, la reazione del concorrente in lacrime

“Ero di fronte a una cultura patriarcale e a un atteggiamento maschilista”, così Beatrice Luzzi ha commentato il comportamento di Giuseppe Garibaldi e del padre nei confronti suoi e della madre di lui. In lacrime, il concorrente ha risposto: “Riferirlo a mio padre è grave”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Elisabetta Murina
162 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Grande Fratello 2023/2024

"Ero di fronte a una cultura patriarcale e a un atteggiamento maschilista", così Beatrice Luzzi, come si è visto nella puntata del 4 dicembre del Grande Fratello, ha commentato il comportamento di Giuseppe Garibaldi e del padre nei confronti suoi e della madre di lui, venuta a trovarlo per fagli una sorpresa la scorsa settimana. In occasione di quell'incontro, si è vista una spaccatura tra i quattro: da una parte l'attrice con la madre di Garibaldi, dall'altra il concorrente con il padre.

"Atteggiamento maschilista", Beatrice Luzzi attacca Garibaldi e il padre

Beatrice Luzzi ha parlato dell'incontro avuto con i genitori di Giuseppe nella puntata della scorsa settimana. In quell'occasione, la madre le è venuta incontro per salutarla, mentre il padre ha espresso il suo disappunto sulle battute e gli atteggiamenti che l'attrice ha avuto nei confronti del figlio. "La mamma è stata dolcissima, mi ha detto delle parole molto belle. Loro non l'hanno ascoltata, si sono messi a parlare tra loro. Mi è dispiaciuto moltissimo", ha spiegato Luzzi a Signorini. Poi ha aggiunto: "Ero di fronte a una cultura patriarcale, familistica. Era irrispettoso nei confronti della madre di famiglia. Combatto quella mentalità, non c'è mai il modo di dire se mio figlio ha sbagliato". 

La reazione di Garibaldi

"Il termine maschilista è un aggettivo grande, riferirlo a mio padre è una cosa molto grave", ha subito risposto Garibaldi con le lacrime agli occhi. Poi ha aggiunto che lui non si è mai permesso di dire una cosa simile quando Beatrice ha incontrato la sua famiglia:

Quando sono venuti i suoi figli io non mi sono permesso di fare commenti sul gioco, ho sempre fatto i complimenti a lei e ad Alessandro (il suo ex compagno, ndr) per come si è comportato. Lei ha puntato subito il dito. In quel momento ho cercato di abbracciare mio padre e sapere come stanno i familiari. Stai facendo passare un messaggio sbagliato e non te lo permetto.  Quando sbaglio, mio padre mi dà anche uno schiaffo di educazione. Ne parleremo ancora fuori. 

Luzzi ha spiegato che non avrebbe voluto entrare nella loro dinamica di famiglia ed è fermamente convinta che non sia necessario difendere sempre e a prescindere i figli:

Non avrei voluto entrare in una dinamica familiare, l'ho dovuto fare. Appena sono entrata, ho detto al papà ‘mi dispiace per come sono andate le cose'. Invece l'ho sentito dalla parte di Giuseppe, completamente. Credo sia importante dire una cosa fondamentale: i figli non si difendono a prescindere, bisogna essere oggettivi. 

Signorini ha concluso: "Sospendo il giudizio su una questione così delicata. Quello che mi sento di dire, che si è visto, è una spaccatura tra mondo maschile e femminile. Giuseppe affiliato al padre, Beatrice con la madre". 

162 CONDIVISIONI
782 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views