23.631 CONDIVISIONI
26 Giugno 2022
22:24

Hoara Borselli: “A 15 anni lavoravo gratis, ai giovani manca sacrificio”. Bonaccini: “Roba da matti”

Botta e risposta sui social tra l’opinionista televisiva e il presidente della Regione Emilia-Romagna in merito al dibattuto tema del lavoro e dei giovani.
A cura di Andrea Parrella
23.631 CONDIVISIONI

Il trend di discussione dell'estate non è propriamente estivo, riguarda il tema del lavoro e i giovani, connesso ad una presunta generazionale mancanza di voglia di lavorare ed essere disposti, eventualmente, a paghe che definire poco gratificanti è un eufemismo. Siccome si tratta di un trend, sono molti i personaggi pubblici che trovano l'impulso di esprimersi nel merito, magari raccontando la propria esperienza. Tra questi c'è anche Hoara Borselli, showgirl e opinionista televisiva che in questi ultimi anni si è spesso schierata su temi che invadevano il campo della politica. Su Twitter Borselli ha scritto:

A 15 anni in estate alcuni giorni lavoravo in un bar mentre i miei amici andavano al mare. Poche ore, dalle 12 alle 16. Finito il turno mi regalavano un gelato e se andava bene delle patatine. Si parte sempre dal basso ragazzi. Sacrificio e “fame”. Credo sia ciò che manca oggi.

Un messaggio chiaro, che lascia poche sfumature interpretative e che ha ricevuto reazioni anche da personaggi del mondo della politica come il presidente della Regione Emilia Romgna, Stefano Bonaccini. Quest'ultimo ha risposto a Borselli ribadendo il principio assoluto secondo il quale sacrificio e mancata paga non sono due concetti che viaggiano di pari passo: "Un conto è sacrificio e umiltà, che aiutano sempre, ma se la sua proposta è lavorare gratis, solo perché si è giovani, allora siamo proprio messi male. Roba da matti".

Immediata la controreplica di Borselli, che ha risposto a Bonaccini limitando al campo dell'esperienza personale il senso delle sue parole: "Credo che la retribuzione sia un sacrosanto diritto da riconoscere a chi lavora. Ho fatto un esempio rispetto un esperienza di vita fatta a quindici anni dove avevo voglia di imparare qualcosa, senza imposizioni o sfruttamento Una piccola esperienza di vita che ricordo con gioia". 

23.631 CONDIVISIONI
In migliaia per il concerto di Vasco a Napoli:
In migliaia per il concerto di Vasco a Napoli: "Finalmente liberi"
2.389 di Peppe Pace
La prima volta in pubblico di Chris Rock dopo lo schiaffo di Will Smith
La prima volta in pubblico di Chris Rock dopo lo schiaffo di Will Smith
Chi era Brent Renaud, il giornalista Usa ucciso in Ucraina
Chi era Brent Renaud, il giornalista Usa ucciso in Ucraina
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni