341 CONDIVISIONI
Mondiali in Qatar 2022
21 Novembre 2022
8:13

“È vergognoso”, Morgan Freeman criticato per la cerimonia di apertura dei Mondiali in Qatar

La scelta di Morgan Freeman è stata aspramente criticata : “Uno che ha interpretato Nelson Mandela dovrebbe capire cosa significa sostenere un regime oppressivo”.
341 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Mondiali in Qatar 2022

La cerimonia di apertura dei Mondiali in Qatar ha visto la partecipazione di Ghanim al Muftah Freeman in dialogo con Ghanim al-Muftah, giovane tiktoker estremamente popolare in Qatar. "Con la tolleranza e il rispetto possiamo vivere sotto un unico tetto" ha detto Morgan Freeman nel suo dialogo, ma i fan dell'attore non hanno gradito la sua partecipazione a tutto questo: "È deludente vedere Morgan Freeman prendere soldi per sostenere un regime oppressivo". 

Le critiche dell'attore Gary Webster

L'attore Gary Webster, protagonista di "Dangerous Game" e "Minder", ha criticato su Twitter la scelta di Morgan Freeman di partecipare alla cerimonia di apertura dei Mondiali: "Per uno che ha interpretato Nelson Mandela – che conosceva meglio di chiunque altro l'impatto e le conseguenze dell'isolamento su un paese e il successo portato da un cambiamento di politica per quella nazione – è così deludente vedere Morgan Freeman prendere soldi per sostenere un regime oppressivo. È vergognoso".

Chi è Ghanim al-Muftah, il tiktoker senza gambe

Morgan Freeman ha dialogato nella cerimonia di apertura con Ghanim al-Muftha, il tiktoker disabile che soffre di una rara sindrome, la regressione caudale. È nato senza gli arti inferiori, ma è riuscito sin da bambino a superare gli ostacoli che la vita gli ha messo davanti. L'organizzazione dei Mondiali del Qatar hanno scelto di puntare su Ghanim al-Muftah per dare un segnale di inclusione dopo le recenti polemiche. Ghanim è stato scelto dall'Onu come relatore, a lui fanno capo diverse fondazioni che lavorano focalizzate sul sostegno a chi soffre di rare malattie.

La situazione difficile in Qatar

Nonostante questo abbellimento scenico, resta complessa da giudicare la posizione del Qatar, che non conosce il rispetto per i diritti fondamentali. Tra le preoccupazioni maggiori c'è l'atteggiamento che nel paese si mostra nei confronti della comunità LGBTQ+. Non sono state date rassicurazioni in questo senso, per questo motivo, tantissimi supporter LGBTQ+ delle squadre di calcio impegnate nei Mondiali, si tengono alla larga dagli stadi. Personalità come Dua Lipa e Shakira hanno rifiutato, anche per questo motivo, di prendere parte allo show d'apertura e chiusura dei mondiali. Per questo, la scelta di Morgan Freeman è stata aspramente criticata.

341 CONDIVISIONI
666 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni