213 CONDIVISIONI
Coalizione Centrodestra
44%
56 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26%
5 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.6%
5 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.7%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
60394 sezioni su 60399
Ultimo aggiornamento: 16 minuti fa
Coalizione Centrodestra
43.8%
121 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26.1%
12 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.4%
10 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.8%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
61412 sezioni su 61417
Ultimo aggiornamento: 9 minuti fa
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
25 Agosto 2022
15:13

AgCom boccia confronto Letta – Meloni a Porta a Porta, la reazione di Bruno Vespa

Elezioni Politiche 2022: Bruno Vespa ha commentato la decisione di AgCom di dire no al confronto tra Enrico Letta e Giorgia Meloni, che si sarebbe dovuto tenere giovedì 22 settembre nella trasmissione di Rai1 Porta a Porta.
A cura di Daniela Seclì
213 CONDIVISIONI
Enrico Letta, Bruno Vespa e Giorgia Meloni
Enrico Letta, Bruno Vespa e Giorgia Meloni
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia

AgCom ha bloccato il confronto tra Enrico Letta e Giorgia Meloni che si sarebbe dovuto tenere giovedì 22 settembre, in prima serata su Rai1, nel corso del programma Porta a Porta. Secondo il Garante, il faccia a faccia tra il Segretario del Partito Democratico e la leader di Fratelli d'Italia risulterebbe "non conforme ai principi di parità di trattamento e di imparzialità dell’informazione, essendo suscettibile di determinare, in capo ai soggetti partecipanti al confronto, un indebito vantaggio elettorale rispetto agli altri". In queste ore, è arrivata la reazione di Bruno Vespa e il commento di Carlo Calenda e Giuseppe Conte.

Bruno Vespa: "Pronti a far confrontare leader, ma forti resistenze"

Come riporta Repubblica, Bruno Vespa si è detto dispiaciuto per la decisione di AgCom di bloccare il confronto tra Enrico Letta e Giorgia Meloni. Il conduttore di Porta a Porta ha spiegato che da parte sua c'è sempre stata la disponibilità a fare confrontare tutti i leader politici, ma ci sarebbero state delle resistenze da parte loro:

Mi dispiace. Non avremmo tolto nulla a nessuno e fatto del buon giornalismo. Noi siamo pronti a far confrontare tutti i leader ma è noto che ci sono delle forti resistenze. Pazienza.

La puntata di Porta a Porta prevista per il 22 settembre, prevedeva comunque la presenza degli altri leader politici. In una nota diramata nei giorni scorsi, infatti, era stato precisato: "Sono stati invitati a partecipare anche Matteo Salvini, Giuseppe Conte, Silvio Berlusconi, Luigi Di Maio e Carlo Calenda. Ciascuno sarà intervistato per mezz’ora con modalità da stabilire".

Il commento di Carlo Calenda e Giuseppe Conte

Carlo Calenda e Giuseppe Conte, che sin dall'inizio si erano opposti al confronto Letta – Meloni, si sono detti soddisfatti della decisione di AgCom. Il leader di Azione ha commentato: "Bene Agcom! Abbiamo avuto ragione a sollevare la questione. Adesso si organizzi un confronto vero e serio, come si fa in tutti i paesi civili". Gli ha fatto eco Giuseppe Conte, leader del Movimento Cinque Stelle: "Lo avevamo detto, Meloni e Letta non sono le uniche due alternative per l’Italia. La democrazia e il pluralismo sono una cosa seria".

213 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni