1.681 CONDIVISIONI
Coalizione Centrodestra
44%
56 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26%
5 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.6%
5 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.7%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
60375 sezioni su 60399
Ultimo aggiornamento: 7 minuti fa
Coalizione Centrodestra
43.8%
121 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26.1%
12 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.4%
10 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.8%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
61396 sezioni su 61417
Ultimo aggiornamento: 15 minuti fa
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
20 Agosto 2022
17:51

Confronto Meloni – Letta a Porta a Porta il 22 settembre: Calenda non ci sta, scoppia la polemica

Enrico Letta e Giorgia Meloni avranno un faccia a faccia in diretta tv, giovedì 22 settembre. Il segretario del Partito Democratico e la leader di Fratelli d’Italia avranno un confronto nel programma Porta a Porta. Scoppia la polemica.
A cura di Daniela Seclì
1.681 CONDIVISIONI
Giorgia Meloni ed Enrico Letta
Giorgia Meloni ed Enrico Letta
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia

Giovedì 22 settembre, Porta a Porta ospiterà il faccia a faccia tra Giorgia Meloni, leader del partito Fratelli d'Italia e il segretario del Partito Democratico Enrico Letta. Il confronto, che andrà in onda in prima serata su Rai1 a tre giorni dal voto, sarà moderato da Bruno Vespa. Inoltre, Meloni e Letta avranno un altro confronto il 12 settembre sul sito del Corriere della Sera. Gli staff che hanno organizzato i due faccia a faccia hanno fatto sapere: "Abbiamo ricevuto tante e autorevoli richieste. I tempi ristrettissimi della campagna però ci hanno obbligato a una scelta secca: un solo confronto in tv e uno solo per carta stampata e web". Carlo Calenda, però, non ci sta e sui social si sfoga, manifestando il suo dissenso per un confronto che non contempla la presenza di Giuseppe Conte per il Movimento Cinque Stelle e di Calenda, appunto, per Azione e Italia Viva.

Carlo Calenda non ci sta: lo sfogo sui social

Carlo Calenda ha manifestato il suo disappunto su Twitter: "Vi spiego cosa sta succedendo sui confronti. Letta e Meloni stanno dicendo a Rai (Bruno Vespa) e ⁦Corriere che sono pronti a confrontarsi solo tra di loro. Vogliono continuare questa stucchevole telenovela Sandra e Raimondo. Oggi scriveremo agli editori e ad AgCom". E ha continuato:

Accettare diktat da due dei quattro leader delle coalizioni è una violazione della parità di trattamento che i media offrono in ogni paese democratico. E al di là degli aspetti legali dovrebbero essere per primi giornali/televisioni a non chinare la testa davanti a queste pretese. Chiediamo pertanto formalmente al Corriere e alla Rai di organizzare un confronto a quattro e di non sottostare a richieste inaccettabili da parte di Meloni e Letta che ledono la democrazia.

Porta a Porta fa chiarezza con un comunicato

In queste ore è arrivato il comunicato di Porta a Porta, tramite cui si è cercato di fare chiarezza su quanto sta accadendo. Secondo quanto riportato, sarebbero stati invitati anche gli altri leader di partito che, tuttavia, verranno intervistati singolarmente:

Alla prima serata di Porta a Porta di giovedì 22 settembre che ospiterà il confronto di un’ora tra Enrico Letta e Giorgia Meloni moderato da Bruno Vespa sono stati invitati a partecipare anche Matteo Salvini, Giuseppe Conte, Silvio Berlusconi, Luigi Di Maio e Carlo Calenda. Ciascuno sarà intervistato per mezz’ora con modalità da stabilire. Porta a Porta è pronta ad ospitare altri confronti nella stessa serata se ne maturassero le condizioni.

1.681 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni