117 CONDIVISIONI
28 Giugno 2022
10:32
AGGIORNATO28 Giugno

Palinsesti Rai 2022/2023: cosa vedremo nella prossima stagione televisiva (DIRETTA)

117 CONDIVISIONI

La conferenza stampa in diretta dei palinsesti Rai 2022/2023. Programmi, nomi dei conduttori e novità della prossima stagione televisiva prevista sulla tv di Stato. La fascia del mattino, del pomeriggio e della sera con prime time dedicato, le fiction, Sanremo ed Eurovision 2023. L'evento di Milano sarà condotto da Laura Chimenti.

28 Giugno
14:30

Il ritorno di Montalbano, Ammirati: "Vorremmo chiuderlo con Zingaretti, ma non è facile"

Tra le ultime domande di questa presentazione dei palinsesti, anche quella relativa a uno dei prodotti di fiction più popolari della storia di Rai1, che da un anno vive in una sorta di limbo. Si parla chiaramente di Montalbano, chiuso con l'episodio del maggio 2021, ma in effetti mancante dell'ultimo racconto che Camilleri aveva scritto prima di morire. Sebbene si fosse parlato dell'ipotesi di proseguire proprio senza Zingaretti, Maria Pia Ammirati è stata chiara su questo aspetto: "Il progetto è quello di chiudere Montalbano con Zingaretti, con l'ultimo romanzo rimasto. Ovviamente è fondamentale che ci sia il coordinamento di tutti gli attori e ci lavoriamo". 

A cura di Andrea Parrella
28 Giugno
14:26

Talk show e ospiti pagati, Di Bella: "Non si vieti a prescindere, ma si regoli"

Passaggio sulla questione dei talk show, su cui la stessa dirigenza era stata critica dopo l'inizio del conflitto ucraino. Parla Fuortes, di cui erano state riportate parole di aperta contestazione per il modello: "La questione talk va chiarita partendo dall'autonomia dei direttori, che non è formale, bensì sostanziale. Da questo punto di vista l'Ad non può decidere da solo questo o quest'altro. Nel caso è Antonio Di Bella che può parlare di Bianca Berlinguer e del suo lavoro resto convinto che si farà un ottimo lavoro".

Interviene anche il direttore approfondimento, Antonio Di Bella: "La mia bussola è sempre la stessa, nessuna censura, non togliere voci ma aggiungerle, oltre al coinvolgimento e la condivisione con i gruppi di lavoro." Sui compensi agli ospiti, infine, il nodo che aveva riguardato Alessandro Orsini, sempre Di Bella risponde così: "Sugli ospiti da pagare, credo che vietarli in assoluto sarebbe un errore. Poi individuare dei criteri per farlo è un'altra questione, ma personalmente non proporrò alcun ukaze a prescindere sui pagamenti".

A cura di Andrea Parrella
28 Giugno
14:00

Laura Chimenti e il no comment ai palinsesti sul caso Tg1 delle 20: "Non andiamo fuori tema"

Tra i temi delle ultime settimane sulla Rai, sicuramente lo stravolgimento dei nomi alla conduzione del Tg1 delle 20, con la retrocessione di Chimenti, Giorgino e D'Aquino, dopo il rifiuto da parte di questi ultimi di condurre anche l'edizione di primo mattino del Tg. Presente ai palinsesti proprio Laura Chimenti, che interrogata sulla questione ha preferito non fare commenti: "Non andiamo fuori tema ma rimaniamo sul contenuto e sull'offerta".

A cura di Andrea Parrella
28 Giugno
13:54

Gianni Morandi con una serata su Rai1 per i 60 anni di carriera

Gianni Morandi (ph Angelo Trani)
Gianni Morandi (ph Angelo Trani)

Tra le novità dell'autunno anche una serata dedicata a Gianni Morandi. Lo chiarisce Stefano Coletta: "Il 19 dicembre ci sarà una serata dedicata ai 60 anni di carriera di Gianni Morandi, con una contaminazione di linguaggi con altri personaggi del mondo dello spettatolo". E spiega anche il progetto della serata evento dedicata a Loretta Goggi: "Posso confermare che farà parte del palinsesto del 2023". 

A cura di Andrea Parrella
28 Giugno
13:41

Coletta su Ferragni a Sanremo: "L'ultima edizione l'ha spinta ad accettare"

Domanda inevitabile per Stefano Coletta sull'arrivo di Chiara Ferragni al Festival di Sanremo 2023. Il direttore responsabile dell'intrattenimento prime time ammette che il tentativo di portarla all'Ariston c'era stato anche negli anni scorsi, ma spiega perché solo quest'anno si sia concretizzata come ipotesi: "L'ultimo Sanremo le ha dato da fruitrice la sensazione di poter essere se stessa. Dopo tanti anni di tentativi, l'ultimo anno l'ha spinta a dire di sì".

A cura di Andrea Parrella
28 Giugno
13:29

Maria Pia Ammirati: "Noi 2 non ci sarà, ho deciso di non proseguire con la seconda stagione"

Domanda per la responsabile del settore Fiction, Maria Pia Ammirati, rispetti alla mancata conferma di Noi per una seconda stagione, dopo i risultati timidi della prima: "Noi è stato chiuso, io non ho voluto fare la seconda stagione, anche se la prima è andata bene su piattaforma. Bisogna fare anche un po' i conti e i conti sono fatti di budget, tempo, strategia, futuro. Ho deciso di non adattare ancora This is us. Chissà se sarà giusto oppure no".

A cura di Andrea Parrella
28 Giugno
13:18

Carlo Fuortes: "Marco Damilano giornalista esterno scelto che arricchisce la Rai"

Domanda dalla stampa per Carlo Fuortes, su uno degli aspetti più sensibili di queste ultime settimane, ovvero l'arrivo di Marco Damilano nell'access di Rai3: "Lo conosciamo tutti come giornalista. Noi volevamo fare una striscia molto breve e ritenevamo fosse il giornalista migliore per assolvere a questo compito, in un pezzo del palinsesto molto complesso. Non è interno, ma io penso che quando si fa servizio pubblico bisogna pensare alla qualità, non che non fosse possibile trovare giornalisti all'altezza, ma credo che anche allargare la platea di volti arricchisca molto la televisione che stiamo immaginando".  

Sull'uscita di Mario Orfeo sostituito da Antonio Di Bella poche settimane fa: "È necessario in questo tipo di organizzazione la massima intesa e collaborazione. Ho ritenuto a un certo punto necessario il cambio di un direttore e credo possa accadere in qualsiasi azienda. Con Mario Orfeo si continua a lavorare tranquillamente, sta facendo un ottimo Tg3". 

Sull'informazione che cambia in Rai: "Abbiamo immaginato nuovi programmi, anche diversi dal talk classico. Sono certo che dalla prossima stagione, per il futuro, l'insieme dell'offerta giornalistica e di approfondimento Rai sarà all'altezza di quello che chiedono i valori del servizio pubblico".

A cura di Andrea Parrella
28 Giugno
13:07

Rai Fiction: torna Lolita Lobosco, arrivano Mare Fuori 3 e La Porta Rossa

Parola a Maria Pia Ammirati, responsabile del genere fiction, che elenca i vari prodotti, tra novità e ritorni. Si parte da Esterno notte, opera seriale di Bellocchio che racconta il rapimento Moro. Sei episodi che andranno in onda su tre serate consecutive, 14-15-17 novembre.

Poi spazio al racconto della storia di Carlo Alberto Dalla Chiesa, con una fiction con Sergio Castellitto e Teresa Saponangelo.

Arrivano le nostre, grandi donne della fiction italiane con il ritorno di Imma Tataranni, quello di Mina Settembre, Lolita Lobosco.

Produzioni internazionali: Sopravvissuti con Lino Guanciale, Il giro del mondo in Ottanta giorni e spazio al giallo e al noir a cominciare da Vincenzo Malinconico con Massimiliano Gallo, Il maresciallo Fenoglio con Alessio Boni. Su Rai2 inoltre tornano i grandi successi di Mare Fuori e La Porta Rossa. Novità Rocco Schiavone, che con la quinta stagione passa su Rai1. Questa la lista di tutte le fiction:

Che Dio ci aiuti 7, Un Passo dal Cielo 7, Lolita Lobosco 2, Commissario Ricciardi 2, Sei donne, Mai più come prima, Il maresciallo Fenoglio, Fiori sopra l'inverno, Rocco Schiavone 5, Vivere non è un gioco da ragazzi, Circeo

A cura di Andrea Parrella
28 Giugno
12:58

Approfondimento Rai 2022/2023: programmi e nomi

Parola ad Antonio Di Bella Di Bella, direttore approfondimento, che conferma subito i punti forti: Porta a Porta, Cartabianca, Report, Presadiretta, Chi l'ha visto, Agorà, Timeline, Mezz'ora in più, Frontiere, Rebus, Le Parole e Indovina chi viene a cena. E poi Buongiorno Benessere, Check Up, Amore Criminale, Fame d'amore.

Le novità: Filo Rosso con Giorgio Zanchini che parte in estate, Codice con Barbara Carfagna, Il Fattore Umano, Cose Nostre e uno speciale di Chi l'ha visto. Che c'è di nuovo, condotto da Ilaria d'Amico e ideato da Sortino, risponde alle nuove necessità di una rete basata sull'intrattenimento che racconta storie e persone che interpretano il cambiamento, interviste, reportage e una sorta di giuria. Una sorta di talent show delle idee. Poi Il cavallo e la torre con Marco Damilano, Tempo e Mistero con Giancarlo De Cataldo. Basco rosso è invece dedicato all'addestramento delle forze dell'ordine.

Una precisazione finale di Di Bella: "Da settembre, in quanto direttore, non condurrò più L'Anno che Verrà e al mio posto ci sarà una giovane giornalista, Veronica Fernandez".

A cura di Andrea Parrella
28 Giugno
12:49

Rai Cultura, cinque film di Paolo Sorrentino dedicati a Mattia Torre

Silvia Calandrelli presenta il futuro di Rai Cultura: "Bellezza e conoscenza sono le due parole chiave su cui si impernia la nostra programmazione".

Il maestro della divulgazione Alberto Angela torna con due appuntamenti in autunno, sia Stanotte a Milano per la notte di Natale, che con Meraviglie, format che si sposta in Europa, superando i confini italiani.

La divulgazione permea l'offerta anche nel daytime, con un momento importante di riflessione. Sveva Sagramola ritorna con Geo, mentre Camila Raznovich tornerà su Rai3 alla domenica. Spazio anche a Sapiens con Mario Tozzi da ottobre. Torna anche Passaggio a Nord Ovest con Alberto Angela.

Fabio Fazio è un genere nel genere con la sua capacità di contaminare, da ottobre in prima serata.

La cultura sbarca anche su Rai2 il venerdì sera in prima serata, con un people show dedicato a personaggi di cinema e cultura.

Il sabato sera su Rai3 torna Paolo Sorrentino con un'operazione intitolata "Cinque pezzi facili", cinque opere teatrali scritte da Mattia Torre, riletti in cinque film del regista premio Oscar.

Tornano Stefano Bollani e Valentina Cenni con Via dei Matti N.0

Renzo Arbore torna con Gegè Telesforo e il suo "Appresso alla musica" su Rai5.

Torna anche Alessandro Barbero con uno speciale sulla scoperta dell'America.

A cura di Andrea Parrella
28 Giugno
12:42

Intrattenimento Alessia Marcuzzi in Rai, Alessandro Cattelan con EPCC

Parola a Stefano Coletta, direttore intrattenimento Prime Time: "Vorrei fissare l'attenzione sulla necessità di uno storytelling che legga la realtà, la memoria, il presente e il futuro".

Rai2

"Su Rai2 sappiamo di dover lavorare in maniera armonica con grandissima lena: stasera debutta Dalla strada al palco con Nek alla conduzione. Voglia mia di portare anche nuovi volti in Tv. Dopodomani partirà anche una nuova formula, Rai2 avrà il suo Festivalbar, grandissima performance di tutti gli artisti principali del contesto musicale italiano". Quindi le novità.

Rai2 cambierà radicalmente e sarà il nuovo laboratorio delle idee. Apriremo con Nudi per la vita. un docureality leggero e profondo con Mara Maionchi, che racconta la prevenzione in una maniera leggera.

Nuovo formato per Stefano De Martino, non volevo continuasse a far ridere solamente, perché lui è un performer. Abbiamo acquisito That's My Jam di Fallon, si chiamerà Sing Sing Sing, sarà una tenzone fra varie squadre, sfide settimanali sulla storia del nostro universo musicale.

Torna Alessia Marcuzzi con Boomerissima, un modo per raccontare il presente e il passato, boomers e generazione Z. Il lavoro è finalizzato a far sì che Alessia Marcuzzi non sia solo la conduttrice parlante.

Torna anche Il Collegio, con il '58. Gli ultimi anni li avevamo avvicinati ai tempi dei protagonisti, invece proviamo a tornare indietro e dare il segno di una democrazia, perché alla fine resterà una sola classe con uno stesso corpo docente. Grandi novità e una nuova voce.

Arriva Non sono una signora, con personaggi di sport, intrattenimento e giornalismo che dovranno imparare a fare le drag queen.

L'access di Rai2 con Drusilla Foer, confermata anche dopo l'estate con il suo Almanacco del giorno dopo. Prima arriva un game di intrattenimento che mischia la musica e la capacità attoriale con Paolo Conticini, si chiamerà Una scatola al giorno.

La grande novità è che non ci saranno più tante seconde serate settimanali. L'offerta di seconda serata sarà in racconti soapizzati tre volte alle settimana, martedì, mercoledì e giovedì. Prima Caterina Balivo con The Help e poi arriva EPCC con Alessandro Cattelan.

Più spazio a Francesca Fagnani con Belve, tre volte alla settimana. Chiude la seconda serata di Rai2 il ritorno di Bar Stella. Sarà un appuntamento non asfittico, non chiuso, in un linguaggio che evoca Arbore e anche il futuro.

Rai3

Mi Casa es tu casa con Cristiano Malgioglio.

Rai1

Si ribattono i format di grande successo con Tale e Quale Show, Ballando con le Stelle in autunno fino al 23 dicembre. Amadeus torna con I Soliti Ignoti e Arena 60 70 80 90. Tornerà anche Roberto Bolle a inizio anno.

A cura di Andrea Parrella
28 Giugno
12:23

Intrattenimento Daytime: Rai2 cambia volto, torna Elisa Isoardi su Rai3

Parola a Simona Sala, responsabile dell'intrattenimento daytime. "Intrattenimento day time significa portare la luce nelle case degli italiani", spiega Simona Sala, responsabile del genere. "Nel nostro settore c'è l'infotainment, il game prima del Tg e poi quello che definirei un osservatorio multimediale, il racconto della società italiana con linguaggi misti. Poi abbiamo il territorio".

Confermati Domenica In con Mara Venier, Serena Bortone con Oggi è un altro giorno e Alberto Matano con La Vita in Diretta. La mattina si apre con un Uno Mattina in nuovo formato, mentre si conferma l'alternanza tra Reazione a Catena e L'Eredità. Confermata anche Francesca Fialdini con Da noi a ruota libera.

Su Rai2 conferme per I Fatti Vostri. "Rai2 è la rete che cambia di più, reduce da una crisi di identità. Vogliamo intercettare una platea più giovane", dice Sala. Nel pomeriggio arriva Pierluigi Diaco con Bellamà, un confronto tra generazione Z e boomer. Novità anche per Mia Ceran con "Nei tuoi panni", uno scambio di ruoli nelle famiglie e contesti lavorativi.

Novità anche su Rai3, dove al sabato tornerà Elisa Isoardi con Vorrei dirti che e arriva anche Emma D'Acquino con un nuovo programma.

A cura di Andrea Parrella
28 Giugno
12:09

Alessandra De Stefano, Rai Sport: "Racconteremo lo sport senza barriere e diversità"

Spazio ad Alessandra De Stefano, direttrice di Rai Sport: "Volevo riportarvi alla mente due momenti: Tokyo, primo agosto, un abbraccio tra Tamberi e Jacobs. Un'immagine fortissima che resterà nel nostro immaginario. Sappiamo esattamente cosa stavamo facendo in quel momento. Seconda immagine: la vittoria alle paralimpiadi delle donne nei 100 metri. Sono due istantanee che ci dicono i sogni possano diventare realtà. C'è una cosa che ha accomunato tutti: la possibilità di esserci, grazie alla televisione".

Inevitabile un passaggio sui mondiali senza l'Italia: "La prima volta di un campionato del mondo in inverno, avremo i mondiali con le luci dell'albero di Natale. Gli azzurri ci mancheranno, però nel calcio esiste il bel gioco, che non ha confini. In Qatar avremo le sfide individuali di chi sarà lì per fare qualcosa di storico". 

Spazio quindi ai mondiali di ciclismo, di Tennis con le ATP Finals e il ritorno della Coppa Davis: "Sembrava impossibile riportare questo evento sulle reti Rai e invece ce l'abbiamo fatta. Chissà che non riusciremo ad avere Panatta al commento". Infine un proposito sul suo nuovo mandato: "Racconteremo tutto lo sport che non si vede, quello delle periferie, sarà un racconto che non avrà diversità e barriere. La mia visione dello sport è questa". 

A cura di Andrea Parrella
28 Giugno
11:57

Jovanotti torna su RaiPlay, nuovo programma su piattaforma per Valerio Lundini

Elena Capparelli, direttrice di RaiPlay, presenta alcune delle novità della prossima stagione per la piattaforma che è sempre più uno dei punti di forza dell'azienda.

– In primis "Alla Salute!", un backstage originale che racconterà il Jova Beach Party, il tour estivo che Jovanotti porterà in giro per l'Italia nelle prossime settimane.

– Poi "Conferenza stampa": una nuova idea di Giovanni Benincasa e Valerio Lundini. Dieci puntate, 30 minuti, immaginate una situazione come questa dove i giovani faranno le domande e una star alla volta protagonista di queste nuove puntate.

– "The Rap Game", protagonisti i giovani di talento, accomunati dalla musica rap. Non è un talent a eliminazione, con una giuria composta da rapper.

– "Confusi": toni comedy, con l'intento serio di raccontare quattro ventenni che si trovano a vivere insieme nel passaggio all'età adulta.

– "5 minuti prima", è la serie scripted prodotta da Rai Fiction in esclusiva per RaiPlay e ambientata nella Torino di oggi in cui si snodano le vicende della sedicenne Nina e del suo gruppo di amici, alle prese con il sesso, l’amore, le amicizie, la costruzione della propria identità

– Serie internazionali. In prima visione ci saranno "Wild Republic" e "Starstruck".

– Per la prima volta sarà disponibile sulla piattaforma RaiPlay anche una docu-serie dedicata alla narrazione storica, prodotta dalla Direzione Documentari: "Lotta Continua", serie firmata da Aldo Cazzullo, giornalista

– Seconda stagione di "Scialla Italia" e una nuova stagione anche "Superquark+".

– E poi un vero e proprio regalo per gli amanti della settima arte: il cofanetto Charlie Chaplin con 10 lungometraggi tra i più belli del grande maestro del cinema, in edizioni restaurate dalla Cineteca di Bologna, disponibili su RaiPlay in doppio audio con sottotitoli.

A cura di Andrea Parrella
28 Giugno
11:50

Carlo Fuortes apre i palinsesti: "Stiamo costruendo una nuova Rai"

Spetta a Laura Chimenti, anchorwoman del Tg1, la conduzione dei palinsesti Rai 2022/2023. Chimenti introduce subito l'amministratore delegato Carlo Fuortes, che introduce il nuovo discorso per generi, spiegando la nuova struttura dell'azienda:

La programmazione Rai che stiamo costruendo è una programmazione nuova, che guarda al futuro. Una nuova organizzazione che vuole essere capace di rispondere a una società in continuo cambiamento. La realtà è sempre più segnata dal digitale e dalla frammentazione dei contenuti, un cambiamento che credo sia paragonabile solo a quello che accadde negli anni '50 e '60, quando la Rai interpretò un ruolo importante. Siamo quello che saremo, non meno di quello che siamo stati, questa frase di Wilde credo sia molto adatta a questa azienda. Andare a comprendere la complessità per evitare che si trasformi in frammentazione.

Fuortes prosegue parlando delle nuove narrative e tecniche di linguaggio: "La Rai dovrà avere capacità di capire e costruire i nuovi spazi di incontro con un pubblico sempre diverso. Saper rispondere a queste domande è fondamentale, la Rai deve confermare il proprio ruolo strutturale nell'industria culturale italiana. […] Inizia un ruolo basato sulla collaborazione tra direttori. Con questa nuova organizzazione si potrà superare un grande limite, non ragionare più sui palinsesti lineari ma ragionare su prodotti e contenuti. Questo ci permetterà di ragionare su nuovi formati, pensare a progetti crossmediali […] È un percorso che inizia oggi e che dovrà portare la Rai da essere un broadcaster a una media company".

A cura di Andrea Parrella
28 Giugno
10:50

Le novità dei palinsesti Rai, inizia una nuova era con le direzioni di genere

Stefano Coletta, direttore dell’intrattenimento
Stefano Coletta, direttore dell’intrattenimento

Si terrà a Milano la presentazione dei palinsesti Rai 2022-2023. Si tratta di un momento cruciale della stagione televisiva a venire, perché è proprio qui che si traccia il percorso delle reti del servizio pubblico per i prossimi mesi e i progetti definiti in questa sede saranno termine di paragone per le analisi dei prossimi mesi.

All'evento, la cui conduzione è affidata a Mara Venier, prenderanno parte molti volti protagonisti della prossima stagione Rai, compreso il nuovo organigramma dell'azienda. I palinsesti 2022/2023 segnano l'inizio di una nuova era in Rai, con l'organizzazione per generi che va a sostituire quella per reti (qui le nomine per ogni ruolo).

A cura di Andrea Parrella
117 CONDIVISIONI
Alessandra De Stefano a lutto per Davide Rebellin:
Alessandra De Stefano a lutto per Davide Rebellin: "In Italia si muore ancora in bici"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni