1.169 CONDIVISIONI
Festival di Sanremo 2022
30 Gennaio 2022
11:02

Beppe Vessicchio è negativo al Covid e sarà a Sanremo

Beppe Vessicchio, icona del Festival di Sanremo, sarà regolarmente all’Ariston dopo l’annuncio della positività al Covid. Oggi risulta negativo: Amadeus e Le Vibrazioni possono tirare un sospiro di sollievo.
A cura di Andrea Parrella
1.169 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Festival di Sanremo 2022

Sanremo 2022 è salvo, Beppe Vessicchio ci sarà. Il direttore d'orchestra, storico volto della kermesse sanremese, era risultato positivo al Covid nei giorni scorsi e la sua presenza all'Ariston era in forte dubbio, vista la partenza del Festival prevista per l'1 febbraio. Per fortuna Vessicchio è risultato negativo al Covid nelle ultime ore e quindi la sua presenza a Sanremo 2022 è garantita, dirigerà Le Vibrazioni che stanno per tornare al Festival di Sanremo con il brano “Tantissimo”.

L'annuncio arriva attraverso un comunicato reso pubblico nella mattinata di domenica, attraverso il quale Vessicchio conferma: "Ci sarò". La notizia della sua positività al Covid era circolata venerdì, mettendo evidentemente in dubbio la sua partecipazione al Festival. Queste le sue parole riportate nei giorni scorsi:

Sono a casa positivo. Ho dovuto mandare un sostituto a fare le prove con Le Vibrazioni. Spero entro lunedì di riacquisire la libertà e poter raggiungere Sanremo in tempo per il Festival.

Vessicchio a Sanremo, quante volte e quante vittorie

L'annuncio del ritorno di Beppe Vessicchio a Sanremo era arrivato agli inizi di dicembre, negli stessi giorni in cui veniva annunciato il cast completo del prossimo Festival, i 25 Big tra i quali figurano proprio Le Vibrazioni, con cui Vessicchio ha avuto diverse collaborazione nel corso degli anni. Il primo Sanremo del direttore d'orchestra campano è targato 1990. Da allora è stato quasi una presenza fissa e nel 1994, 1997, 1998 e 2000 riceve il premio come miglior arrangiatore. Più di 20 partecipazioni all'Ariston con quattro vittoria: nel 2000 con gli Avio Travel, nel 2003 con Alexia e la sua Per dire di no, nel 2011 con Valerio Scanu che cantava Tutte le volte che, infine nel 2011 con Roberto Vecchioni e la sua "Chiamami ancora amore".

1.169 CONDIVISIONI
568 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni