Scoperta choc in un'abitazione dello Utah, negli Stati Uniti, a Toole, a pochi passi da Salt Lake City. Dopo la morte di una donna di 75 anni è stato scoperto nel suo freezer il cadavere di uomo che con certezza appartiene al marito, deceduto molti anni prima. E' stata la polizia a rinvenire i due corpi. Prima è stato trovato il cadavere della donna, Jeanne Souron-Mathers, dopo che un addetto alla manutenzione ne ha denunciato la scomparsa, non avendo sue notizie da almeno due settimane. Si indaga sulle cause. Stando a quanto riferito dalla stampa locale, Jeanne sarebbe deceduta nel suo letto in circostanze naturali, mentre sarà l'autopsia a stabilire le cause della morte del marito.

Il corpo nel congelatore, infatti, è stato identificato come Paul Edwards Mathers, 69 anni. L'ufficiale di polizia Jeremy Hansen ha affermato che i resti dell'uomo sono stati trovati completamente intatti in un congelatore orizzontale all'interno della casa. Gli inquirenti non sanno ancora se sua moglie sia coinvolta o meno nella sua morte, ma sospettano che abbia deciso di conservarlo per molto tempo. In base alle testimonianze degli abitanti del complesso residenziale e all'ultimo avvistamento dell'uomo, il corpo potrebbe stare lì da 11 anni. "Non c'è alcun trauma visibile, ma entrambi i resti sono stati inviati al medico legale per gli accertamenti opportuni", ha dichiarato Hansen.