Ha avuto un rapporto sessuale a tre con un alunno e una ex collega. Per questo è stata arrestata con l'accusa di violenza sessuale Joyce Churchwell, insegnante di educazione fisica di 40 anni. La donna, sposata, si è arresa alla polizia della contea di Tulsa, in Oklahoma, Stati Uniti, dopo che lo scorso martedì è stato emesso un mandato di cattura nei suoi confronti. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, a metà del 2019 Joyce, allenatrice della squadra di pallavolo nel distretto scolastico di Berryhill, ha scambiato con l'alunno, 18enne all'epoca dei fatti, foto e video hard su Snapchat. Fino alla proposta indecente: una sera la donna, che era a casa insieme ad un'ex collega insegnate, ha invitato il ragazzo per un rapporto a tre, approfittando dell'assenza del marito e nonostante nell'appartamento ci fosse uno dei suoi figli.

La questione è arrivata all'attenzione della polizia lo scorso mese di dicembre, quando l'amministrazione della scuola ha ricevuto una soffiata. Interrogato dagli agenti, lo studente ha ammesso di essere andato a casa di Churchwell e di aver fatto sesso con le due donne. In Oklahoma l'età del consenso è fissata a 16 anni, ma se la vittima ha un'età compresa tra i 16 e i 20 anni, è uno studente e la relazione è consumata con un dipendente del sistema scolastico, allora la legge statale definisce il reato come stupro. Mentre l'altra professoressa protagonista della vicenda non è stata accusata, Churchwell ha ottenuto un congedo dalla scuola, stando ad una dichiarazione della Berryhill Public Schools e resta attualmente in custodia con una cauzione fissata a cinquemila dollari. "Il distretto scolastico di Berryhill prende molto sul serio la sicurezza dei suoi studenti e fa tutto il possibile per fornire un ambiente di apprendimento sicuro", si legge ancora nella nota, che prosegue: "Stiamo attualmente collaborando con le forze dell'ordine nelle indagini su tali accuse e adotteremo le misure appropriate al termine delle indagini".