L'influencer brasiliana Ygona Moura è finita al centro delle polemiche sui social media dopo essersi goduta una festa nel bel mezzo della pandemia da Covid e aver preso in giro chi invece rispettava tutte le norme anticontagio indossando una mascherina. Giorni dopo, è stata portata in un ospedale a Glória, nella zona sud di Rio de Janeiro, con sintomi da coronavirus e si è pentita dell'episodio. "Sono in cattive condizioni, gente! Mi manca il respiro. Mi sento davvero male", ha commentato. "Vi chiedo di pregare molto per me. Dal nulla ho iniziato a stare molto male. Ecco! Grazie a chi è con me".

Nel video in cui confessa di aver partecipato a una festa nei primi giorni di gennaio, Ygona chiedeva ai suoi follower di consigliarle un'altra festa a cui prendere parte. "Ragazzi, che notte è stata? Serata di assembramento di successo. Quella festa era finita e me ne sono andato quasi alle 8 del mattino" ha scritto. "Oggi sono alla ricerca di un'altra festa, voglio tornare insieme alla gente, muoio dalla voglia di stare insieme ", ha concluso.

Secondo l'ufficio stampa di Ygona, la donna è stata ricoverata con difficoltà respiratorie e con tosse rosse. Lì, è stata prontamente trattata come sospetto caso Covid-19. "In ogni momento, sono rimasta con mascherina, gel alcolico e quanta più distanza possibile. Al momento sono osservazione in ospedale, il mio caso è grave e chiedo l'attenzione di tutti. Per il momento non è stata necessaria l'intubazione, ma i miei polmoni sono pieni", ha informato. Infine, il l'ufficio stampa ha anche smentito alcune fake news diffuse su Internet secondo cui Ygona fosse morta.