Roberta Tindari, vicesindaca reggente e candidata di Fratelli d’Italia
in foto: Roberta Tindari, vicesindaca reggente e candidata di Fratelli d’Italia

Il più grande Comune al voto in tutta la Regione Lazio ha deciso il suo prossimo sindaco: sarà Roberta Ludovica Tintari. Una sfida che ha visto il centrodestra diviso come nel 2016. Da una parte c'era Valentino Giuliani, sostenuto da una lista civica dalla Lega, dall'altra Roberta Tintari, supportata da Fratelli d'Italia.

Tintari ha vinto al ballottaggio con il 53 per cento delle preferenze, mentre Valentino Giuliani ha ottenuto il 46 per cento dei consensi. È però calato il numero delle persone che sono andate a votare rispetto al primo turno. In particolare, in base ai dati rilevati alle 23, si sono recati alle urne il 37,03% degli elettori, mentre il 20 e 21 settembre l'affluenza a urne chiuse era stata del 45,99%.

Tintari succede a Nicola Procaccini, giornalista con una laurea in giurisprudenza ed esponente politico di Fratelli d'Italia. Procaccini era stato in carica per due volte come sindaco di Terracina: dal 2011 al 2015 e in seguito dal 2016 fino al 19 luglio 2019, quando lasciò per incompatibilità con il suo ruolo da europarlamentare di Fratelli d'Italia.

A quel punto alla guida del Comune era subentrata Tintari, che si è ricandidata alle elezioni comunali di settembre per proseguire il lavoro di risanamento e sviluppo del territorio già intrapreso dall'amministrazione Procaccini.

Chi è il nuovo sindaco Roberta Tintari

Era la sindaca facente funzioni al momento del voto ed è stata riconfermata. Tintari aveva raccolto il testimone di Nicola Procaccini, vista la sua elezione all'europarlamento. Durante la campagna elettorale è stata sostenuta da quattro liste: Toti, Insieme per Roberta Tintari sindaco, Uniti e Liberi oltre ovviamente al suo partito, Fratelli d'Italia.