31 Agosto 2021
13:01

Veronica De Nitto uccisa negli Usa, l’appello del papà: “Mia figlia ancora senza giustizia”

Sono trascorsi oltre sette mesi dall’omicidio di Veronica De Nitto, uccisa nella sua abitazione vicino San Francisco negli Usa. Per il delitto è ricercato l’ex fidanzato, il quale risulta irreperibile e sarebbe scappato in Messico. Il papà in occasione del suo 35esimo compleanno chiede che non si interrompano le ricerche.
A cura di Alessia Rabbai

"Mia figlia è ancora senza giustizia trascorsi oltre sei mesi dal suo omicidio" sono le parole di Luigi De Nitto, il papà di Veronica, la trentaquattrenne originaria di Latina deceduta negli Stati Uniti d'America il 15 gennaio scorso, il cui assassino non è stato ancora trovato. Il padre, in occasione del suo trentacinquesimo compleanno, ha lanciato un appello, affinché la ricerca della verità sulla morte della figlia non si fermi. Luigi attraverso La Repubblica ha detto che ad oggi non ha ricevuto novità rispetto all'omicidio di Veronica, ma non smette di sperare che il suo assassino venga trovato e chiede agli investigatori di non fermarsi e di dargli presto qualche notizia. L'ipotesi di chi indaga propende che a compiere il delitto sia stato l'ex fidanzato, il trentaseienne Renato Yedra-Briseno, sul quale le autorità hanno messo una taglia e che risulta ricercato.

L'omicidio di Veronica De Nitto

Secondo quanto emerso finora Veronica De Nitto è stata uccisa a Daly City, vicino San Francisco, dove lavorara nel settore della ristorazione e dove aveva deciso di trasferirsi da un po di tempo per avvicinarsi a sua sorella, che si trovava già Oltreoceano. Quel giorno di metà gennaio quando sono accaduti i drammatici fatti che hanno portato alla sua morte violenta, la trentaquattrenne, una volta consumato il delitto, è stata ritrovata senza vita in casa. Il suo appartamento è stato dato alle fiamme, presumibilmente per cancellare ogni traccia dell'omicidio. I vigili del fuoco del North County Fire Department sono intervenuti nell'abitazione per la segnalazione di un incendio, estinto il quale  il cadavere di Veronica è stato trovato riverso a terra con un taglio alla gola. Dalle indagini condotte dalla polizia del posto, l'Fbi e l'Interpol e su cui ha aperto un fascicolo la Procura di Roma, il presunto responsabile sarebbe il suo ex, sul quale si è concetrata l'attenzione degli investigatori. Il trentaseienne è scappato, dirigendosi in Messico e ha fatto perdere le proprie tracce. Al momento non è stato ancora ritrovato e di lui non si hanno notizie, almeno non sono state rese note alla famiglia della vittima.

Veronica uccisa negli Usa, dopo 2 anni la Farnesina scrive alla famiglia:
Veronica uccisa negli Usa, dopo 2 anni la Farnesina scrive alla famiglia: "Stiamo seguendo la vicenda"
Omicidio Luca Sacchi, al via processo in appello:
Omicidio Luca Sacchi, al via processo in appello: "Speriamo confermino sentenza"
Mamma e figlia sparite da Tor Bella Monaca, l'appello della famiglia:
Mamma e figlia sparite da Tor Bella Monaca, l'appello della famiglia: "Aiutateci a trovarle"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni