Un murales per ricordare Luciano Quaglieri, l'infermiere dell'ospedale San Filippo Neri morto a soli 47 anni dopo aver contratto il coronavirus. ‘Lucianone', così era conosciuto da tutti, si è spento lo scorso novembre dopo una dura battaglia condotta contro la polmonite bilaterale da covid-19. Una perdita che ha sconvolto tutti, amici, familiari, colleghi e pazienti, che lo ricordano come un gigante buono sempre allegro e sorridente. Il murales per Luciano Quaglieri sarà realizzato al posto della scritta no vax apparsa nei giorni scorsi su via Trionfale. Nei giorni scorsi il Municipio XIV ha approvato una delibera che autorizza la realizzazione della scritta, che sarà effettuata prossimamente. Lo scorso anno si era parlato di dedicargli un'ala del San Filippo Neri, ma per ora questa idea è stata accantonata, anche se il nosocomio gli ha già dedicato il proprio giardino. Ma ‘Lucianone' avrà una sua scritta pure sui muri di via Trionfale.

Volpi (M5s): "Presto murales per ricordare Luciano"

"Rimossa la vergognosa scritta su Via Trionfale nelle vicinanze dell'ospedale San Filippo Neri – ha dichiarato il consigliere M5s del Municipio XIV Alessandro Volpi – Ringrazio per il pronto intervento la Polizia Locale e le squadre di Roma Capitale incaricate della rimozione delle scritte vandaliche. Stiamo lavorando in collaborazione con RFI per sostituire queste parole inaccettabilmente offensive con un murales dedicato all’infermiere del San Filippo Neri Luciano Quaglieri che è venuto a mancare lo scorso novembre causa covid. Un ricordo per un infermiere amato da tutti ma anche un segno di ringraziamento nei confronti di tutti gli operatori sanitari e i lavoratori delle strutture ospedaliere che che si sono spesi in prima persona per fronteggiare quest'ultimo anno di pandemia".