212 CONDIVISIONI
Gaia e Camilla travolte e uccise a Roma da un'auto

Tre anni fa Gaia e Camilla morivano a Corso Francia: famigliari e amici si radunano per ricordarle

A Corso Francia famigliari, amici e compagni di scuola di Gaia e Camilla si sono radunati il 21 dicembre scorso per ricordarle a tre anni dalla morte.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Roma Fanpage.it
A cura di Alessia Rabbai
212 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Gaia e Camilla travolte e uccise a Roma da un'auto

Una manifestazione sul luogo dell'incidente a Corso Francia in cui sono morte Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli. A distanza di tre anni dalla tragedia che ha strappato dal mondo le due sedicenni di Roma Nord, famigliari, amici e compagni di scuola si sono radunati per ricordarle. L'appuntamento è stato il 21 dicembre scorso alle ore 23.45, anniversario del drammatico investimento che le portò via non ancora maggiorenni mentre tornavano a casa. Sul luogo dell'investimento c'è un murales, due ragazzine con la frase "mano nella mano anche in cielo". Ad organizzare la commemorazione sono stati i loro genitori e la fondazione intitolata a Gaia, un'iniziativa anche in ricordo di tutte le vittime della strada, un segno di vicinanza per i loro cari che sono rimasti e che soprattutto durante le festività natalizie, soffrono la loro mancanza. Gaia e Camilla infatti sono morte proprio pochi giorni prima di Natale.

Il Liceo De Sactis che Gaia e Camilla frequentavano le ha ricordate con una serie d'incontri di educazione stradale organizzati dalla Commissione Legalità in collaborazione con Automobile Club Italia sulle distrazioni alla guida, ai quali ha partecipato la mamma di Gaia, Gabriella Saracino. "Il mio pensiero e la mia preghiera vanno a due ragazze, adesso due angeli, Gaia e Camilla, che sono andate via, in questa stessa notte, nel 2019 – ha commentato l'iniziativa ringraziando i genitori di Gaia e Camilla Graziella Viviano, la mamma di Elena Aubry, morta anche lei sulla strada, caduta dalla moto a venticinque anni – Non c'è nulla di più importante della vita. Il Natale si avvicina, le ‘assenze' si sentono molto di più. Ma sono convinta, sempre più convinta, che i nostri angeli sono sempre con noi. Non li abbiamo persi. Stasera ci sarà il ricordo di ‘un cambio di vita' ma Gaia e Camilla saranno e sono sempre accanto ai loro genitori. Un abbraccio forte, con tutto il cuore".

212 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views