Un uomo di 43 anni è stato arrestato al termine di un inseguimento a Tor Bella Monaca, in via dell'Archeologia. Il 43enne, accusato di resistenza a pubblico ufficiale, è stato poi portato in carcere. Una vicenda quella avvenuta poco prima delle 17 nel quartiere del VI Municipio, che avrebbe potuto concludersi in modo grave ma che fortunatamente non ha registrato nessun ferito. Perché l'uomo, dopo non essersi fermato all'alt intimato da un posto di blocco della polizia, non solo è fuggito, ma ha anche cercato di speronare più volte la volante. Ne è nato un inseguimento da film tra le strade di Tor Bella Monaca, con il 43enne che tentava di mandare ripetutamente fuori strada i poliziotti. Alla fine gli agenti sono riusciti a bloccarlo, non prima di aver avuto problemi con altri abitanti del quartiere, che hanno provato a liberare l'uomo, rischiando il linciaggio.

Inseguimento a Tor Bella Monaca, poliziotti accerchiati

La vicenda non è però finita lì: perché a dare manforte al 43enne sono arrivate diverse persone, scese dai palazzi di via dell'Archeologia, che hanno accerchiato i poliziotti. Gli agenti hanno richiesto l'ausilio di altre volanti e la situazione è poi tornata alla calma. L'uomo sfuggito all'inseguimento è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, non risulta nessun fermato tra le persone che hanno accerchiato gli agenti. Non è noto il motivo per cui il 43enne ha forzato il posto di blocco: con sé non aveva droga, né risulta che l'autovettura fosse rubata. Forse non aveva i documenti, ma anche quest'ultima opzione non dà spiegazioni del perché abbia deciso di dare vita a questo inseguimento rocambolesco per le vie del quartiere.