Tentato omicidio a Velletri, dove un uomo ventotto anni è stato arrestato dai carabinieri per aver preso a coltellate un amico. I fatti risalgono ai giorni scorsi e sono accaduti nella città dei Castelli Romani. Vittima dell'aggressione un quarantatreenne, che a seguito delle gravi ferite riportate ha avuto bisogno di cure mediche. Secondo le informazioni apprese al momento dell'accaduto i due stavano condividendo un momento conviviale in casa. La discussione, nata da futili motivi che riguardavano una donna, è degenerata. Il ventottenne romeno, probabilmente in preda ai fumi dell'alcol, ha perso il controllo e aggredito l'interlocutore suo connazionale. Ha impugnato un coltello da cucina e lo ha colpito, puntando alla gola. Subito è scattata la chiamata al Numero Unico delle Emergenze 112, per la richiesta urgente dell'intervento di un'ambulanza. Sul posto è intervenuto il personale sanitario, che ha soccorso l'uomo ferito trovandolo in strada e lo ha trasportato in codice rosso al vicino ospedale di Velletri.

Il ferito ha subito un'operazione per fermare l'emorragia

Arrivato al pronto soccorso in breve tempo con una corsa in ambulanza a sirene spiegate, il paziente è stato affidato alle cure dei medici. Date le sue gravi condizioni di salute, è stato sottoposto ad una delicata operazione, durante la quale i chirurghi sono intervenuti per contenere l'emorragia provocata dall'arma bianca. Ore di apprensione per l'uomo e i suoi famigliari, da quanto si apprende l'intervento è riuscito e al momento fortunatamente non si troverebbe in pericolo di vita. Ricevuta la segnalazione, sul posto sono intervenuti i carabinieri della Stazione e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Velletri, che hanno arrestato il ventottenne responsabile del reato di tentato omicidio aggravato. Per l'uomo sono scattate le manette e i militari lo hanno condotto nel carcere di Rieti, dove si trova a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.