Quattro persone sono state arrestate e una denunciata in stato di libertà per essere state sorprese a spacciare cocaina a Tor Bella Monaca, nella piazza di spaccio di via dell'Archeologia. Gli arresti sono stati effettuati dai carabinieri della compagnia di Frascati nell'ambito dei controlli finalizzati proprio all'impedire lo spaccio di sostanze stupefacenti. In un caso hanno visto una donna che vendeva cocaina a una persona, mentre altre due facevano da palo per controllare se ci fossero forze dell'ordine in giro. Non hanno però notato i carabinieri, che poi li hanno bloccati e arrestati. Addosso avevano undici dosi di cocaina, più 150 euro in contanti che gli erano stati dati dai clienti per acquistare le dosi.

Spaccio di coca, denunciata una donna

Sempre in via dell'Archeologia, una pattuglia della stazione di Roma Tor Bella Monaca ha notato un altro scambio tra un pusher e un cliente- Trovato in possesso di sedici dosi di cocaina più 110 euro in contanti, è stato arrestato e portato in carcere. Denunciata invece una donna, che ha consegnato spontaneamente le dosi ai militari, aveva addosso quattro dosi di cocaina, circa due grammi in tutto. È stata fermata perché quando ha visto i carabinieri ha cercato di nascondersi, cosa che è risultata sospetta. Non è stata arrestata ma è stata denunciata per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

La piazza di spaccio di Tor Bella Monaca

Quella di via dell'Archeologia è una delle piazze di spaccio più note di Roma. Frequentata a ogni ora del giorno e della notte da persone alla ricerca di cocaina, è spesso al centro delle cronache giudiziarie romane. Qui, come a San Basilio, operano numerosi pusher, organizzati spesso su turni, con mansioni, stipendi e orari da rispettare. I clan possono contare su un abbondante ricambio: se uno spacciatore o una vedetta vengono arrestati, sanno che c'è qualcun altro pronto a prendere il suo posto.