12 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Smantellato delivery dello spaccio di cocaina: pubblicizzavano sconti e promozioni sui social

La base era a San Basilio. In manette tre giovani romani al centro del gruppo di pusher. I corrieri della cocaina reclutati tra insospettabili: tra loro una mamma che faceva le consegne con la figlio minorenne in macchina.
A cura di Redazione Roma
12 CONDIVISIONI
Immagine

Anche le storiche piazze di spaccio su strada, con vedette e pusher che attendono nei cortili dei caseggiati popolari, si stanno ormai da tempo riorganizzando allargando la propria attività anche al delivery: il cliente ordina, un corriere porta la dose desiderata a domicilio e prende i soldi. Un sistema che comporta meno rischi per tutti, ma che non impegna di meno le organizzazioni dedite allo spaccio, anche perché la concorrenza è feroce.

Così gli agenti del Commissariato Esquilino hanno smantellato una centrale dello spaccio che aveva la sua base a San Basilio, e che "consegnava" soprattutto nei quartieri di Fidene, Colle Salario e Nuovo Salario, dove reclutava anche i rider della cocaina, spesso tra persone insospettabili e con un urgente bisogno di lavorare. Tra i pony express del gruppo anche una mamma rimasta senza lavoro che faceva le consegne con in macchina la figlia minorenne per sbarcare il lunario: è proprio il fermo di questo corriere insospettabile a far scattare le indagini nel 2020.

L'inchiesta che ha portato a smantellare l'organizzazione criminale dedita allo spaccio è raccontata oggi sulle pagine della cronaca di Roma del quotidiano il Messaggero. Al centro del gruppo tre giovani romani di 28, 23 e 20 anni, finiti in manette, e altre cinque persone che lavoravano per le "consegne".

Il gruppo era conosciuto come "Treno" (con relativo emoticon) e pubblicizzava prodotti, scontistica e promozioni tramite gruppi di messaggistica. I clienti serviti erano circa un centinaio al giorno, dalla tarda mattinata e fino a notte fonda. I clienti erano di ogni tipo: manager, operai, autisti che aspettavano la consegna prima di iniziare il turno, ragazzi e ragazze anche giovanissimi.

12 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views