184 CONDIVISIONI
31 Agosto 2022
13:38

Sequestra la ex moglie con il figlio piccolo: tre giorni prima le ha cosparso l’auto di benzina

Serata da incubo per una 43enne, sequestrata in casa dall’ex marito insieme al suo bambino e minacciata con un coltello. I carabinieri lo hanno arrestato e portato in carcere.
A cura di Alessia Rabbai
184 CONDIVISIONI

Ha tenuto in ostaggio per un'ora la ex moglie e loro figlio minorenne, minacciandoli con un coltello. Serata da incubo a Cerveteri per una donna di quarantatré anni, perseguitata e costretta a rimanere in casa con il suo aggressore. L'uomo, che aveva sposato, ma dal quale aveva deciso di separarsi, le ha reso la vita un inferno, arrivando a farle avere paura. Autore della violenza è un quarantenne già noto alle forze dell’ordine, che è stato arrestato per maltrattamenti contro familiari o conviventi, sequestro di persona, ricettazione e detenzione abusiva di arma da fuoco. A far scattare le manette sono stati i carabinieri della Stazione di Cerveteri e della Sezione Radiomobile della Compagnia di Civitavecchia. Il precedente c'è stato solo tre giorni prima, quando le ha cosparso l’auto di benzina. Portato nel carcere di Civitavecchia, comparirà davanti al giudice per l'udienza di convalida.

Ha minacciato la moglie con un coltello

I fatti risalgono alla tarda serata di mercoledì scorso 24 agosto e si sono verificati nel Comune sul litorale Nord della provincia di Roma. L'uomo ha raggiunto l'abitazione della ex moglie e ha iniziato a suonare il citofono con insistenza. La donna immediatamente ha chiamato il 112 per segnalare la sua presenza, mentre lui nel frattempo si è arrampicato fino al balcone dell'abitazione al primo piano ed è riuscito ad entrare al suo interno. Una volta dentro tutto si è svolto in pochi minuti: è andato in cucina e dal cassetto del mobile ha preso un coltello, con il quale ha minacciato la ex moglie, obbligandola a sedersi sul divano insieme a loro bambino e a rimanerci senza potersi muovere per circa un'ora, chiedendole insistentemente di richiamare i carabinieri, per dire che si era sbagliata e che il loro intervento non era più necessario.

I carabinieri lo hanno bloccato mentre cercava di scappare dal balcone

Accorgendosi della presenza dei carabinieri, l'uomo in un primo momento ha obbligato i due a restare in silenzio per non essere scoperti, nel tentativo di far credere ai carabinieri, che in casa non ci fosse nessuno, mentre in un secondo momento preso dal panico, ha cercato di scappare dal balcone. Ma i militari sono riusciti ad entrare, grazie alla donna che ha approfittato della sua distrazione per aprire la porta e lo hanno raggiunto, bloccandolo in tempo. Nell'appartamento hanno trovato due orologi, alcuni documenti e una pistola calibro 32, d’epoca detenuta abusivamente, che è stata sequestrata. Sequestrato anche il coltello che l'uomo ha utilizzato per minacciare la ex moglie.

184 CONDIVISIONI
Mette un cuscino in faccia alla moglie e al bimbo di tre anni:
Mette un cuscino in faccia alla moglie e al bimbo di tre anni: "Sei pazza, ti ammazzo"
Incidente su via Cassia nord, scontro fra tre automobili: tre feriti, due soccorsi in codice rosso
Incidente su via Cassia nord, scontro fra tre automobili: tre feriti, due soccorsi in codice rosso
Ultras della Roma di estrema destra arrestati prima del derby: tra loro anche il figlio di Zappavigna
Ultras della Roma di estrema destra arrestati prima del derby: tra loro anche il figlio di Zappavigna
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni