È cominciata ieri la sperimentazione dell'Asl Roma 5 sui test di sieroprevalenza, a partire dal territorio del comune di Palestrina, nell'hinterland Est di Roma, che prevede la somministrazione del test seriologico a tutto il personale non docente e a tutti i docenti prima della riapertura delle scuole prevista da calendario il prossimo 14 settembre. Saranno circa 10.000 le persone coinvolte, tutte impiegate in oltre 300 tra nidi comunali e privati, materne paritarie, Istituti comprensivi, scuole medie superiori e Istituti superiori statali, paritarie e non paritarie. Saranno i medici responsabili di ogni istituto a ricevere e trasmettere ai diretti interessati i risultati dei test mentre, in caso di positività, sarà immediatamente attivata la procedura per effettuare il tampone entro 24 ore.

"Tutto il personale scolastico, docente, ausiliario e non docente viene testato sierologicamente per il Sars-Cov-2 (circa 10mila persone); viene costituito un sistema di allerta all'interno delle scuole per suscitare un intervento rapido da parte della Asl in caso di sospetto di presenza del virus all'interno della struttura scolastica. Viene attivato il sistema di notifica urgente al Sisp che segnala e mobilita in tempo reale gli operatori del distretto per la realizzazione sul posto dei tamponi ‘rapidi' ai sospetti e ai contatti", si legge nella comunicazione dell'Asl Roma 5.

Una task force Anti-Covid in ogni scuola

In ogni istituto poi nascerà un coordinamento Anti-Covid a cui prenderanno parte rappresentanti di docenti, genitori e studenti (in caso degli istituti superiori) e ovviamente il dirigente scolastico. Sarà inoltre messa in campo "una formazione sistematica a distanza degli operatori scolastici e degli studenti sulle modalità di prevenzione della diffusione del virus e sulla prevenzione dello stress nei bambini seguendo le indicazioni dell'Oms; viene realizzato uno studio Kap (conoscenza, atteggiamenti e comportamenti) degli operatori scolastici in vista di una campagna di comunicazione mirata per le scuole e attraverso le scuole". L'azienda ospedaliera ha attivato un'apposita email per chiedere informazioni sul progetto da parte di chi ne avesse bisogno: sps@aslroma5.it.

Nella Regione Lazio da Ferragosto 120.000 test per il personale scolastico

La Regione Lazio ha annunciato come saranno circa 120.000 i test seriologici messi a disposizione per essere somministrati, dopo Ferragosto, a insegnanti e personale non docente con l'obiettivo di rendere il rientro in caso a settembre quanto più sicuro possibile intercettando eventuali casi di positività tra chi lavora nella scuola prima del suono della prima campanella.