468 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Sbranato da tre rottweiler a Manziana, i funerali di Paolo Pasqualini giovedì 22 febbraio

Si terranno giovedì 22 febbraio i funerali di Paolo Pasqualini, il 39enne ucciso da tre rottweiler nel bosco di Manziana. Lo ha annunciato la sorella sui social.
A cura di Enrico Tata
468 CONDIVISIONI
Paolo Pasqualini
Paolo Pasqualini

Si terranno giovedì 22 febbraio, alle ore 15 e presso la chiesa di Manziana in piazza Tittoni, i funerali di Paolo Pasqualini, il ragazzo ucciso da tre rottweiler nel bosco della località a Nord di Roma nei pressi del lago di Bracciano. Lo ha annunciato sui social la sorella di Pasqualini: "Per chi vorrà dare un ultimo saluto a mio fratello, i funerali si terranno giovedì 22 febbraio".

Il corpo è stato riconsegnato alla famiglia dopo l'autopsia effettuata lo scorso fine settimana all'università La Sapienza di Roma. Sul cadavere sono stati trovati i segni di numerose ferite da morso, in particolare sul collo, ma anche sul viso e sugli avambracci, un segno, quest'ultimo, del disperato tentativo di difendersi dall'attacco dei tre cani. Stando a quanto si apprende, anche una gamba presentava una profonda lacerazione. Secondo il medico legale Pasqualini, 39 anni, è morto per uno shock emorragico.

L'uomo è stato trovato morto su un sentiero del bosco di Manziana, dove si era recato per correre. All'improvviso è stato attaccato dai tre rottweiler, che lo hanno letteralmente sbranato. Per la sua morte sono indagati i proprietari degli animali, accusati di omicidio colposo in concorso.

Pasqualini lavorava come caporeparto in un supermercato di Roma, ma aveva deciso di cambiare vita e per questo si era iscritto all'università, dove frequentava il corso di laurea in Scienze Motorie. Per un problema al nervo sciatico aveva cominciato a correre e a fare lunghe passeggiate proprio nel bosco di Manziana.

Quel tragico giorno un passante ha tentato di salvarlo dai cani, ma è stato aggredito a sua volta e ha rischiato seriamente la vita anche lui. Quando sono arrivati sul posto i guardia parco e i soccorritori del 118, per Pasqualini non c'era più niente da fare.

468 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views