Ha rubato uno scooter a San Basilio e quando i poliziotti hanno cercato di fermarlo per un controllo, si è dato alla fuga senza rispettare l'alt, per poi terminare la sua corsa contro un muro. I fatti risalgono al primo pomeriggio di ieri, lunedì 15 febbraio e sono accaduti nella periferia della Capitale. Una vicenda che si è conclusa con un agente finito in ospedale, al quale i medici hanno refertato cinque giorni di prognosi a seguito delle percosse ricevute. Secondo le informazioni apprese l'uomo, un quarantasettenne, ha rubato il veicolo a due ruote sottraendolo al legittimo proprietario. Al posto di blocco della Polizia in via Corinaldo, che gli ha intimato di fermarsi, ha accelerato, perdendo in breve tempo il controllo alla guida e cadendo dal mezzo.

Poliziotto in ospedale con cinque giorni di prognosi

Una volta a terra, il quarantasettenne ha cercato di far perdere le proprie tracce agli agenti che si stavano muovendo verso di lui, provando a scappare a piedi. I poliziotti lo hanno inseguito e raggiunto. Alla vista dei poliziotti l'uomo ha provato a liberarsi, aggredendoli con calci e pugni, fino a quando gli agenti non sono riusciti a bloccarlo e a portarlo in commissariato, per identificarlo e sottoporlo ad ulteriori accertamenti. Le verifiche condotte sulla identità e sulla proprietà dello scooter hanno permesso ai poliziotti di scoprire che il veicolo era stato rubato ed aveva il blocco di accensione manomesso. Il quarantasettenne è stato arrestato per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e danneggiamento dei beni dello Stato e denunciato per ricettazione dello scooter rubato. Un poliziotto, rimasto ferito durante l'aggressione, ha dovuto ricorrere a cure mediche ed è andato al pronto soccorso.